Foligno e Palermo Bocca di Falco

Foligno e Palermo Bocca di Falco

Di seguito, le informazioni generali e le più recenti variazioni alle informazioni aeronautiche degli aeroporti di Foligno e Palermo Bocca di Falco.

////

Foligno

L’ aeroporto è situato a circa 1NM a Sud-Sud-Est della città di Foligno, ad un’elevazione di 730ft.

E’ aperto al traffico di aviazione generale.

L’ esercente è ENAC e questi sono i relativi recapiti:

DA Regioni Centro

Aeroporto “Raffaello Sanzio”

60015 Falconara Marittima (Ancona)

Tel. +39 071 9156083 Fax +39 071 9156036

regionicentro.apt@enac.gov.it

///

Attenzione:

A seguito della completa ristampa dell’AIP avvenuta con la variante AMDT 1/23, le seguenti informazioni sono sparite. In attesa di capire se questo sia un refuso, le riporto con beneficio di inventario:

Orario di operatività (a causa della limitata disponibilità del servizio antincendio):

1) dal lunedì al venerdì su richiesta scritta con preavviso di 24 ore (+39 0742 347530 – fax +39 0742 67620) previa conferma scritta del Consorzio

2) sabato, domenica e festivi infrasettimanali (chiuso 25 DEC, 1 JAN e giorno di Pasqua) con i seguenti orari:

Aprile – Settembre

0930-1300 (0730-1100); 1400-1800 (1200-1600)

Ottobre – Marzo

0930-1300 (0830-1200); 1400-1700 (1300-1600)

Previo contatto telefonico Consorzio per verifica servizio antincendio

(+39 0742 347530; +39 335 7268212)

_____

Caratteristiche della piste

RWY 17/35 Dimensioni 1400m x 30m (asfalto)

RWY 17GLD/36GLD – Dimensioni 1100m x 30m (erba)

Nota:

La RWY 17GLD/36GLD è riservata agli alianti. Delimitata da cinesini

______

Luci di avvicinamento e PAPI

RWY 17 – NIL / NIL

RWY 35 – NIL / NIL

RWY 17GLD – NIL / NIL

RWY 35GLD – NIL / NIL

_______

Spazio aereo

L’aeroporto di Foligno è sprovvisto di una ATZ.

E’ situato nella FIR di Roma, a Sud-Est dell’aeroporto di Perugia.

_________

Servizi di comunicazione

Il canale 119.555 MHz è assegnato per esigenze dell’Aviazione Generale e per l’Aeroclub, tale canale non deve essere usato per scopi ATS.

_________

Procedure per i voli VFR

Arrivi:

In fase di avvicinamento all’aeroporto stabilire contatto radio sulla frequenza 119.555 MHz

_________

Circuito di traffico

Velivoli a motore a Ovest, alianti a Est

_________

Restrizioni locali ai voli

Per chiusura FPL telefonare all’ARO/CBO di Roma.

Non sono consentite operazioni su entrambe le piste contemporaneamente.

_______

Aree sottoposte a restrizione
Zona di lavoro aereo FOLIGNO

Adiacente alle piste (a Ovest delle stesse).

Vi si svolge attività con aeromodelli con massa operativa al decollo minore di 25 Kg, dall’alba al tramonto e in coordinamento con l’Aeroclub Foligno.

Limiti verticali: SFC / 800ft AGL.

/////

Zona di volo acrobatico FOLIGNO ACRO

Occupa l’area meridionale del campo e la sua disponibilità è soggetta alle esigenze di Foligno AD. 

Limiti verticali: 1000ft AGL / 5000ft AMSL.

Foligno e Palermo Bocca di Falco

/////

Variazioni recenti:

AIRAC A10/23, in vigore dal 30 Novembre 2023:

L’apposito campo presente in AIP che riportava il valore di orientamento magnetico delle piste (QFU) è stato modificato in “QTE” (rilevamento vero) per il quale non è attualmente espresso alcun valore.

_____

_____

_____

Palermo Bocca di Falco

L’ aeroporto è situato 2.7 miglia a Ovest della città di Palermo, ad un’elevazione di 345ft.

E’ aperto al traffico civile autorizzato da ENAC DA Sicilia Occidentale previo preavviso di 48 ore all’Aeroclub di Palermo Tel/fax +39 0916680785, e-mail info@aeroclubpalermo.it, da mezz’ora prima dell’alba a mezz’ora dopo il tramonto.

Per gli elicotteri di Stato e per gli HEMS di base è aperto H24.

L’ esercente è ENAC, i cui riferimenti locali sono i seguenti:

ENAC – DA Sicilia Occidentale – Aeroporto “Falcone e Borsellino”

90045 Punta Raisi, Cinisi (PA)

Tel + 39 091 7020619; cell +39 320 4295657 e-mail: occidentalesicilia.apt@enac.gov.it PEC: protocollo@pec.enac.gov.it

_____

Caratteristiche della piste

RWY 17/35 Dimensioni 1164m x 23m (asfalto)

Note:

1) La soglia della RWY 17 è spostata di 255 metri.

2) La soglia della RWY 35 è spostata di 290 metri.

3) A causa di esigenze operative, la lunghezza utile per il decollo deve essere intesa come segue:

RWY 17: 874m (equivalente alla Landing Distance Available per RWY 35)

RWY 35: 909m (equivalente alla Landing Distance Available per RWY 17)

_________

Luci di avvicinamento e PAPI

RWY 17 – NIL / NIL

RWY 35 – NIL / NIL

Nota:

Sistema di luci di avvicinamento lampeggianti disponibile solo per gli elicotteri della Polizia, nell’area di atterraggio elicotteri

__________

Servizio antincendio

CAT 1 ICAO

Note:

1) Servizio antincendio assicurato dal locale Aeroclub solo per il traffico consentito

2) Il servizio antincendio dei corpi dello Stato interverrà nei casi di emergenza relativa ai propri voli, secondo le rispettive procedure di intervento.

________

Ostacoli

Nelle aree di avvicinamento e decollo:

Tipo di ostacolo non specificato – Posizione: 510m dopo THR RWY 35, 180m lato sinistro RCL – Elevazione: 381ft (116m) AMSL

______

Spazio aereo

L’ ATZ di Palermo Bocca di Falco è classificata “G” ed è posta all’interno della FIR di Roma.

Uno dei rari casi di spazi aerei italiani al cui interno viene applicata la procedura TIBA (informazioni di traffico trasmesse dall’aeromobile).

La trasmissione di informazioni di traffico da parte di aeromobili ha lo scopo di consentire che i riporti e le pertinenti informazioni supplementari, che hanno natura di avvisi, siano trasmessi dai piloti sulla frequenza radiotelefonica VHF designata, affinché i piloti degli altri aeromobili nelle vicinanze possano esserne informati.

Limiti verticali: SFC / 1500ft AMSL

_____

TIBA

All’interno dell’ ATZ di Palermo/Bocca di Falco, classificata G, e nella quale non sono forniti servizi di traffico aereo, è attiva la procedura operativa ‘TIBA’ (informazioni di traffico trasmesse dall’aeromobile). I piloti degli aeromobili che operano su e nelle vicinanze dell’aeroporto di Palermo/Bocca di Falco devono mantenere l’ascolto radio continuo sulla FREQ 122.600 MHz e trasmettere le informazioni di traffico secondo quanto segue:

1) Aeromobili in attraversamento:

a) prima di entrare nell’ATZ, comunicando nominativo, tipo aeromobile, rotta e livello

b) lasciando l’ATZ

2) Aeromobili in arrivo:

a) prima di entrare nell’ATZ, comunicando nominativo, tipo aeromobile e livello

b) entrando nel circuito di traffico aeroportuale, specificando la direzione di atteraggio e le intenzioni in finale (‘finito’, ‘touch and go’ o ‘basso passaggio’)

c) iniziando la manovra relativa alle ‘intenzioni in finale’ specificate oppure liberando la pista, in caso di atterraggio

3) Aeromobili in partenza:

a) prima di iniziare il rullaggio, comunicando nominativo, tipo aeromobile, direzione di decollo e destinazione

b) prima di entrare in pista

c) lasciando l’ATZ

4) Tutte le comunicazioni indicate ai punti precedenti dovranno iniziare con la frase: ‘a tutte le stazioni’.

______

Servizi di comunicazione

All’interno dell’ ATZ di Palermo Bocca di Falco La frequenza 122.600 MHz è assegnata per esigenze dell’Aviazione Generale, del traffico Militare di base, dei Voli di Stato e dell’Aeroclub. Tale frequenza non deve essere usata per finalità ATS

________

Disposizioni per aeromobili di aviazione generale

1) Atterraggi e decolli non consentiti ad aeromobili con peso massimo al decollo superiore a 5700 kg e/o con numero di passeggeri superiore a 9

2) Atterraggi e decolli non consentiti con vento in coda e al traverso superiore a 10 kt

3) Atterraggi, decolli e rullaggio sull’area di movimento con precauzione, a causa di lavori agricoli. Presenza di uomini e mezzi in contatto radio con l’Aeroclub locale.

__________

Circuito di traffico

Tutti i circuiti di traffico dovranno svolgersi ad est dell’aeroporto alla quota di 1000 ft AMSL

_____

Procedure VFR

Partenze:

Aeromobili in partenza da Palermo/Boccadifalco e che intendano entrare nella CTR di Palermo, orbiteranno a nord-est di NORD CAPO GALLO (CJNE1) ad una altitudine di 1000 ft AMSL e richiederanno specifica autorizzazione a Palermo APP.

_______

Attività addestrativa

Attività di volo consentita con visibilità non al di sotto di 5 km e con un massimo di due aeromobili nel circuito di traffico aeroportuale nello stesso momento.

1) Dati di visibilità e determinazione del massimo numero di aeromobili consentiti in circuito sono a carico del pilota istruttore responsabile

2) I piloti dell’Aviazione Generale pianificheranno il proprio volo in modo da non sorvolare la zona LI R12 – Palermo

______

Aree sottoposte a restrizione o ad utilizzo specifico
Zona regolamentata LI R12 Palermo

Situata a Est dell’aeroporto di Palermo Bocca di Falco. Interferisce parzialmente con l’ATZ.

Nella zona è vietato il sorvolo per motivi di sicurezza a tutto il traffico civile, ad eccezione dei voli di Stato, dei voli ambulanza, di soccorso ed emergenza.

Rimane oscuro il motivo per cui è stata definita regolamentata, quando essa è, sostanzialmente, vietata o segregata.

Limiti verticali: SFC / 2500ft AMSL

/////

Zone vietate LI P286 Palermo Ucciardone e LI P193 Palermo

Poste all’interno dell’ATZ di Bocca di Falco e della zona regolamentata LI R12.

Il traffico aereo è vietato senza eccezioni.

Limiti verticali: SFC / 1500ft AGL

/////

Poligono militare Masseria dei Cippi

A Ovest-Sud-Ovest dell’aeroporto di Palermo Bocca di Falco.

Vi si svolgono esercitazioni di tiro a fuoco preannunciate da uno specifico NOTAM.

Limiti verticali: SFC / 3000ft AMSL

Foligno e Palermo Bocca di Falco

_______

Variazioni recenti:

AIRAC A10/23, in vigore dal 10 Novembre 2023:

L’apposito campo presente in AIP che riportava il valore di orientamento magnetico delle piste (QFU) è stato modificato in “QTE” (rilevamento vero) per il quale non è attualmente espresso alcun valore.

_____

_____

_____

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *