La Control Zone di Cuneo

La Control Zone di Cuneo

L’ultima arrivata fra le CTR italiane, la Control Zone di Cuneo, è stata istituita con l’AIRAC A10/23 (in vigore dal 30 Novembre 2023), a seguito del ridimensionamento della CTR di Torino e della conseguente rimodulazione della CTA di Milano, che ha comportato la creazione di sei nuove aree.

Contestualmente, il servizio di controllo di avvicinamento che in questo settore precedentemente era assicurato da Torino APP, ora viene fornito da Milano Radar.

Lo spazio aereo della Control Zone di Cuneo è classificato “D”.

/////

La Control Zone di Cuneo

La Control Zone di Cuneo contiene l’ATZ di Cuneo Levaldigi ed il suo omonimo aeroporto.

Limiti verticali: SFC / 3000ft AMSL

///

ATZ di Cuneo Levaldigi

Spazio aereo classificato ‘D’.

Al suo interno il servizio di controllo di aeroporto viene assicurato come segue:

Cuneo Tower / 119.550 MHz / 0700-1700 (0500-1900)

Limiti verticali: SFC / 3000ft AMSL

Nota:

L’ ATZ è ora del tutto contenuta nella CTR di Cuneo, pertanto l’ AFIU di Cuneo è stato eliminato.

Il limite verticale superiore dell’ATZ, precedentemente fissato a 1500ft AGL, è stato portato a 3000ft AMSL.

_______

CTA di Milano e zona regolamentata LI R64 Cuneo

La CTR di Cuneo è sovrastata dalla zona 24 della CTA di Milano “Don Bosco” (istituita con il citato provvedimento AIRAC A10/23), avente i seguenti limiti verticali: 3500ft AMSL / FL 85.

All’interno di Milano CTA i servizi del traffico aereo sono assicurati da Milano ACC sulle frequenze di Milano Radar.

La Control Area di Milano

Tuttavia è opportuno segnalare che la Control Zone di Cuneo è anche quasi del tutto sovrastata dalla zona regolamentata LI R64 Cuneo, che, quando attiva, è esclusa dalla CTA di Milano.

Pertanto diventa importante conoscere le sue caratteristiche.

///

Zona regolamentata LI R64 Cuneo

Vi si svolge intensa attività aereo militare in orario 0500/z-2200/z (0400-2100); il Sabato e nei giorni festivi previo coordinamento con Milano ACC.

L’ente ATS responsabile è Milano SCCAM e sono utilizzabili le procedure di attraversamento descritte in AIP ENR 5.1

Limiti verticali: 3500ft AMSL / FL 310

La Control Zone di Cuneo

________

Servizi del traffico aereo

Il servizio di Controllo all’interno della CTR di Cuneo è fornito da Milano ACC come segue:

125.275 MHz – chiamata radio: Milano Radar – H24

129.275 MHz – chiamata radio: Milano Radar – H24

________

Punti di riporto VFR

Nella prossima immagine sono visibili invece i punti di riporto a vista utilizzabili all’interno della CTR.

Nota:

I VRP (Visual Reporting Point) RACCONIGI (MZN1) e CARRU’ (MZE2) sono stati istituiti con la variante AIRAC A10/23)

La Control Zone di Cuneo

________

Zone sottoposte a restrizione
Zona vietata LI P106 Fossano

Situata a Est dell’aeroporto di Cuneo, all’interno dell’ATZ.

Al suo interno è proibito il traffico aereo, ad eccezione del TFC IFR che segue le procedure strumentali pubblicate da/e per l’ AD di Cuneo.

Limiti verticali: SFC / 1500ft AGL

/////

Zona di volo acrobatico Alenia Test Cuneo

E’ situata a ridosso dell’aeroporto di Cuneo, a Sud/Est dello stesso.

E’ attiva dal Lunedì al Venerdì, dall’alba al tramonto; festivi esclusi

1) le procedure strumentali dell’ aeroporto di Cuneo Levaldigi sono sospese quando l’area è attiva.

2) l’area è disponibile per l’attività acrobatica di Alenia Aeronautica e dovrà essere

preventivamente coordinata da Cuneo Levaldigi TWR con Milano ACC e Milano SCCAM.

3) l’attività acrobatica potrà essere sospesa da Milano ACC o Milano SCCAM per motivi di traffico.

4) è obbligatorio il contatto radio continuo con Cuneo Levaldigi TWR.

5) l’attività acrobatica non è compatibile con quella della zona denominata CUNEO LEVALDIGI.

Limiti verticali: 2000ft AMSL / 6000ft AMSL

/////

Zona di volo acrobatico Cuneo Levaldigi

E’ situata a ridosso dell’aeroporto di Cuneo, a Sud/Est dello stesso.

E’ attiva dal Lunedì al Venerdì, dalle 0800/z fino al tramonto; il Sabato e nei giorni festivi dall’alba al tramonto.

1) l’attività acrobatica dovrà essere preventivamente coordinata da Cuneo Levaldigi TWR con:

– Milano ACC nei giorni di Sabato e festivi;

– Milano ACC e Milano SCCAM durante gli altri periodi.

2) l’attività acrobatica potrà essere sospesa da Milano ACC o Milano SCCAM per motivi di traffico.

3) è obbligatorio il contatto radio continuo con Cuneo Levaldigi TWR.

4) l’attività acrobatica non è compatibile con quella della zona denominata ALENIA TEST CUNEO.

Limiti verticali: 2500ft AMSL / 5500ft AMSL

La Control Zone di Cuneo

Zona naturalistica protetta PARCO ALPI MARITTIME Riserva Naturale di Benevagienna

E’ vietato a tutti gli aeromobili l’ atterraggio, il decollo, ed il sorvolo.

Sono esclusi, gli aeromobili di Stato, in emergenza, del soccorso, per le attività di sorveglianza, del servizio antincendi, Protezione Civile, per la salvaguardia della pubblica incolumità. Ulteriori deroghe devono essere richieste di volta in volta all’Ente di Gestione Aree Protette Alpi Marittime, Piazza Regina Elena, 30 – 12010 Valdieri (CN) tel. +39 0171976800; fax +39 0171 976815 – info@areeprotettealpimarittime.it

Viene altresì escluso dal divieto il traffico aereo IFR sulle rotte ATS interessate, il traffico aereo IFR da/per gli aeroporti di Torino Caselle e Cuneo Levaldigi nonché il traffico VFR che effettua procedure strumentali per addestramento da/per gli aeroporti di Cuneo Levaldigi e Torino Caselle.

Limiti verticali: SFC / 1500m AGL

////

Zona naturalistica protetta PARCO ALPI MARITTIME Altopiano di Bainale

E’ vietato a tutti gli aeromobili l’ atterraggio, il decollo, ed il sorvolo.

Sono esclusi, gli aeromobili di Stato, in emergenza, del soccorso, per le attività di sorveglianza, del servizio antincendi, Protezione Civile, per la salvaguardia della pubblica incolumità. Ulteriori deroghe devono essere richieste di volta in volta all’Ente di Gestione Aree Protette Alpi Marittime, Piazza Regina Elena, 30 – 12010 Valdieri (CN) tel. +39 0171976800; fax +39 0171 976815 – info@areeprotettealpimarittime.it

Viene altresì escluso dal divieto il traffico aereo IFR sulle rotte ATS interessate, il traffico aereo IFR da/per gli aeroporti di Torino Caselle e Cuneo Levaldigi nonché il traffico VFR che effettua procedure strumentali per addestramento da/per gli aeroporti di Cuneo Levaldigi e Torino Caselle.

Limiti verticali: SFC / 1500m AGL

////

Zona naturalistica protetta PARCO ALPI MARITTIME Oasi di Crava Morozzo

E’ vietato a tutti gli aeromobili l’ atterraggio, il decollo, ed il sorvolo.

Sono esclusi, gli aeromobili di Stato, in emergenza, del soccorso, per le attività di sorveglianza, del servizio antincendi, Protezione Civile, per la salvaguardia della pubblica incolumità. Ulteriori deroghe devono essere richieste di volta in volta all’Ente di Gestione Aree Protette Alpi Marittime, Piazza Regina Elena, 30 – 12010 Valdieri (CN) tel. +39 0171976800; fax +39 0171 976815 – info@areeprotettealpimarittime.it

Viene altresì escluso dal divieto il traffico aereo IFR sulle rotte ATS interessate, il traffico aereo IFR da/per gli aeroporti di Torino Caselle e Cuneo Levaldigi nonché il traffico VFR che effettua procedure strumentali per addestramento da/per gli aeroporti di Cuneo Levaldigi e Torino Caselle.

Limiti verticali: SFC / 1500m AGL

_____

_____

_____

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *