Aeroporti di Napoli e Treviso

Aeroporti di Napoli e Treviso

Di seguito, le informazioni generali e le più recenti variazioni alle informazioni aeronautiche degli aeroporti di Napoli e Treviso.

/////

Napoli Capodichino

L’aeroporto è situato a 3.24NM Nord/Nord/Est della città di Napoli, ad un’elevazione di 294ft.

La società di gestione è GESAC S.p.A. della quale riporto i recapiti:

Airport Duty Manager Tel +39 081 7896638 Fax +39 081 7896864 Mob +39 331 7222584

e-mail: airportdutymanager@gesac.it

sito web: www.aeroportodinapoli.it

_____
Caratteristiche delle piste

RWY 06/24Dimensioni 2628m x 45m (conglomerato bituminoso)

Note:

1) Soglia RWY 06 spostata di 399m.

2) Soglia RWY 24 spostata di 190m.

3) Per pista 06 sono utilizzabili quattro INT-TKOF per il decollo da posizioni intermedie: ‘H’ – TORA 2368m

B’ – TORA 2367m

C’ – TORA 1649m (ad uso degli elicotteri)

L’ – TORA 1649m (ad uso degli elicotteri)

4) Per pista 24 sono utilizzabili tre INT-TKOF per il decollo da posizioni intermedie:

E’ – TORA 2326m

C’ – TORA 979m (ad uso degli elicotteri)

L’ – TORA 989m (ad uso degli elicotteri)

Aeroporti di Napoli e Treviso

______

 

Luci di avvicinamento e PAPI

RWY 06 – ALS CAT I (510m) / PAPI 3.50°

RWY 24CALVERT (615m) / PAPI 3.33°

_____

Spazio aereo

L’ ATZ di Napoli Capodichino è classificata “D” ed è posta all’interno della CTR di Napoli.

Limiti verticali: SFC / 1500ft AMSL

_______

Servizi del traffico aereo

TWR – Napoli Tower – 118.500 MHz – H24

TWR – Napoli Tower – 120.950 MHz – a discrezione ATC

TWR – Napoli Ground121.900 MHz – 0600-2200 (0500-2100) – Il pilota, una volta rilasciato da APRON,  monitora la frequenza GND in attesa di essere contattato per la messa in moto ATC.

E’ disponibile anche una frequenza ATIS

ATIS – Napoli Terminal information – 135.975 MHz – H24

_______

Carta Ostacoli di Aeroporto

La versione in vigore della Carta Ostacoli d’aeroporto è stata elaborata in accordo alla variazione magnetica 3°E / 2015.

Gli orientamenti magnetici delle piste deducibili da essa sono:

RWY 06: 055°

RWY 24: 235°

Il segmento finale della procedura di precisione per la pista 24 è in linea con il dato aggiornato.

Il segmento finale della procedura di precisione per la pista 06 è dichiarato offset di 3°

_______

_______

Segue un elenco delle più recenti variazioni che hanno interessato l’aeroporto:

_____

_____

AIRAC A11/23, in vigore dal 28 Dicembre 2023:
  • Procedure di partenza A-CDM

Richieste di decollo per pista opposta – aggiungere quanto segue:

I piloti potranno richiedere di decollare per pista opposta rispetto a quella in uso solo per performance dell’aeromobile.

  • Avaria radio sull’area di manovra:

Ogni qualvolta un aeromobile che operi sull’area di manovra si trovi in una situazione di avaria radio, dovrà operare come segue:

  • Aeromobile ed elicottero in partenza:

continuerà rigorosamente sul percorso assegnato, ponendo particolare attenzione nell’evitare ogni deviazione, fino a raggiungere la posizione corrispondente al suo limite di autorizzazione, dove rimarrà in attesa del follow-me per ritornare al parcheggio

  • Aeromobile in arrivo:

dovrà liberare la pista e l’area sensitiva sulla TWY H fino all’intermediate holding position (IHP) P1 per pista 24 o sulla TWY G al traverso della TWY E per pista 06 e aspettare l’arrivo del follow-me per il rullaggio al parcheggio.

  • Elicottero in arrivo:

dovrà liberare la pista e l’area sensitiva sulla TWY H fino all’intermediate holding position (IHP) P1 e aspettare l’arrivo del follow-me per il rullaggio al parcheggio.

_____

 

AIRAC A2/24, in vigore dal 22 Febbraio 2024:
  • Limitazioni/regolamentazioni sui piazzali

Aeromobili in partenza:

– quando completamente “READY”, tutti gli aeromobili devono contattare il Gestore Aeroportuale sulla frequenza 131.675 MHz (nominativo: ‘GESAC Apron Management Office’) per essere rilasciati;

– dopo la comunicazione ‘AIRCRAFT READY’ da parte di GESAC Apron Management Office, il pilota monitora la frequenza della ATC in attesa di essere contattato per la messa in moto ATC in accordo al TSAT;

– il push-back dallo stand 11 allo stand 15 viene effettuato con prua verso ovest a meno di differente comunicazione da TWR.

L’ATC approverà la messa in moto solo dopo l’emissione dell’ARDT (Actual Ready Time) da parte del gestore Aeroportuale all’ATC.

  • Procedure di volo

Il punto 1.1 (Generalità) cambia come segue:

Durante la fase di decollo e atterraggio è proibito il sorvolo della città di Napoli a tutti gli aeromobili civili monomotore e ai voli prova.
Il decollo dei suddetti aeromobili sarà consentito solo da RWY 06. L’atterraggio dei suddetti aeromobili sarà consentito solo per RWY 24, tranne che per motivi di sicurezza delle operazioni. Il traffico soggetto alle suddette limitazioni dovrà comunicarlo all’ATC al primo contatto e potrebbe subire ritardi per motivi ATC. Le limitazioni succitate non si applicano ai voli di Stato, agli aeromobili di Stato e similari.

______

 

AIRAC A4/24, in vigore dal 18 Aprile 2024:

Le informazioni relative al servizio di rifornimento cambiano come segue:

– CARBOIL Srl: JET A1 – HR 0400-2130 (0300-2030)
TEL +39 081 7896393 FAX +39 081 7896492 e-mail: depa.napoli@carboil.it
In altri orari: su preavviso, durante gli orari di operatività.
– AEROSERVICE Srl: AVGAS 100LL –  MON-SAT HR 0800-1400 (0700-1300)
In altrio orari: su richiesta con 2HR di preavviso – Festivi: su richiesta con 24HR di preavviso.
Servizio non disponibile il 1° Gennaio, la Domenica di Pasqua, il Lunedì di Pasqua, il 15 Agosto, il 25 e il 26 Dicembre.
TEL: +39 348 3365293, +39 348 3821968, +39 338 6451023
– LEVORATO MARCEVAGGI Srl: JET A1 – HR 0400-2130 (0300-2030)
TEL + 39 081 7896678 Mobile + 39 333 9438283 FAX + 39 081 7896567
e-mail: napoli@levoratomarcevaggi.it
_____

 

SUP S10/24, in vigore dal 18 Aprile 2024 al 2 Ottobre 2024:

le luci dei due ostacoli, aventi le seguenti caratteristiche, che penetrano la TAKE-OFF CLIMB SURFACE sono fuori servizio:

– Posizione: 40°51’52.6″N 014°14’49.5″E / Altezza: 71.5m/234.6ft / Elevazione 169.5m/556.1ft AMSL /

– Posizione: 40°52’21.8″N 014°15’30.6″E / Altezza: 20.0m/65.6ft / Elevazione 145.4m/477.0ft AMSL / 

____

____

____

Treviso S. Angelo

Laeroporto è situato a 1.62NM Ovest/Sud/Ovest della città di Treviso, ad un’elevazione di 59ft.

La società di gestione è AER TRE Aeroporto di Treviso S.p.A. della quale riporto i recapiti:

Via Noalese 63/E 31100 Treviso – Tel +39 0422 315211 Fax + 39 0422 315219

e-mail: aertrespa@trevisoairport.it

web: www.trevisoairport.it
SITA: TSFKMXH
Supervisore di scalo Tel: +39 0422 315124 e-mail: station.supervisor@trevisoairport.it

_____

 

Caratteristiche delle piste

RWY 07/25 Dimensioni 2420m x 45m (asfalto)

Note:

1) Soglia RWY 07 spostata di 78m.

2) Soglia RWY 25 spostata di 118m.

Aeroporti di Napoli e Treviso

_____

Luci di avvicinamento e PAPI

RWY 07ALS CAT II III (850m) / PAPI 3°

RWY 25SALS (360m) / PAPI 3°

______

Spazio aereo

L’ ATZ di Treviso S. Angelo è classificata “D” ed è posta all’interno della CTR di Treviso.

Limiti verticali: SFC / 2500ft AMSL

______

Servizi del traffico aereo

TWR – Treviso Tower – 118.700 MHz – 0600-2200 (0500-2100)

______

Carta Ostacoli di Aeroporto

La versione in vigore della Carta Ostacoli d’aeroporto è stata elaborata in accordo alla variazione magnetica 2°E / 2010.

Gli orientamenti magnetici delle piste deducibili da essa sono:

RWY 07: 067°

RWY 25: 247°

Il segmento finale della procedura di precisione per la pista 07 è attualmente stabilito su rotta 065° (in base a una variazione magnetica di 4°E – 2022).

______

____

Segue un elenco delle più recenti variazioni che hanno interessato l’aeroporto:

_______

AIRAC A11/23, in vigore dal 28 Dicembre 2023:
  • Capacità di rifornimento: Serbatoi per JET A1 – capacità 240000 litri con 3 autobotti
  • Rimozione aeromobili in difficoltà

Trattori con barra di rimorchio multitesta o senza barra di rimorchio aeromobili fino ad Airbus A321 o Boeing B757
Coordinatore operazioni aeroportuali: Post holder area di movimento e terminal Tel +39 0422 315120 e-mail: scescon@grupposave.com

  • Ordinato movimento aeromobili sui piazzali

Marshalling:
è previsto per tutte le operazioni di arrivo e per la partenza dagli stand 211-218

Movimentazione degli aeromobili sui piazzali:

Piazzale Aviazione Commerciale

• in self-manoeuving
• push-back:
l’aeromobile eseguirà una manovra di push-back per posizionarsi sulla TWY D con prua rivolta verso la TWY A (nose EST)

  • Procedure applicabili agli aeromobili in condizioni di visibilità ridotta (AWO)

Non sono consentiti decolli RWY 07 con valori RVR inferiori a 550m.

  • Procedure antirumore
Partenze:

Dalle 1100 alle 1500 (1000-1400) tutto il traffico sarà istruito a decollare da RWY 07.
Sono ammesse le seguenti eccezioni:
a. condizioni meteorologiche avverse che raccomandano l’uso della RWY 25
b. applicazione delle procedure di bassa visibilità;
c. ragioni di sicurezza operativa.

  • VFR notturno:

Le operazioni in VFR/N sono proibite, ad eccezione dei voli HEMS
NOTA:
Le minime meteorologiche applicabili ai voli HEMS sono contenute nei pertinenti regolamenti operativi

_______

 

AIRAC A1/24, in vigore dal 25 Gennaio 2024:

L’apparato NDB/Locator ‘TRE’ 301.50KHz è stato dismesso

L’apparato Outer Marker dell’ILS RWY 07 è stato dismesso

L’apparato Middle Marker dell’ILS RWY 07 è stato dismesso

____

 

AIRAC A5/24, in vigore dal 16 Maggio 2024:

Il valore di QTE (rilevamento vero) delle piste è il seguente:

RWY 07: 069.28°

RWY 25: 249.30°

____

____

____

Comments

  • Ciao Fabio,

    operando col mio apparecchio VDS qualificato avanzato nel Veneto ed interessando spesso la Treviso CTR esprimo le seguenti considerazioni:

    1) l’aeroporto di TV, sebbene non molto affollato di traffico commerciale, è, al momento, interdetto al traffico di apparecchio VDS qualificati avanzati;

    2) all’interno dell’aeroporto di TV convivono diverse realtà tra le quali l’Aero Club di Treviso ed il 3° Reparto Manutenzione Aeromobili e Armamento (RMAA) dell’A.M.;

    3) Le quattro Zone della Trevisio CTR sono sotto la giurisdizione dell’A.M. che fornisce il Servizio di Controllo di Avvicinamento con i suoi radar ubicati all’interno della base della difesa aerea di Istana (AMX ed Eurofighter), poco Km a NW dell’aeroporto di Treviso;

    4) Alcune Zone della Treviso CTR sono contigue al alcune Zone dell’Aviano CTR, ubicate a Nord della Treviso CTR. Pertanto, tra Treviso APP ed Aviano APP avvengono molte attività di coordinamento del traffico che interesse una o tutte e due le CTR. Infatti, spesso Aviano APP istruisce gli equipaggi di contattare Treviso APP anche quando l’aeromobile è ancora all’interno dell’Aviano CTR. È chiaro che tra i due enti esistono lettere di accordo che disciplinano le attività di coordinamento;

    5) per quanto detto al punto 4) e nel caso che l’equipaggio intenda interessare le due CTR (Aviano e Treviso) e se uno dei due enti APP assegna un codice transponder, nell’interessare la CTR contigua alla prima CTR, l’equipaggio non dovrà cambiare il codice ricevuto (esempio tornando sul codice 7000), che dovrà essere mantenuto sul transponder sino a diverse istruzioni dell’ente APP successivo (contiguo al primo).

    Cordiali saluti

    Franco Ralli

    • Ciao Franco,

      Tutto condivisibile.

      Per quanto riguarda il punto 5, mi limito solo ad osservare che in AIP sono elencati i codici SSR associati ad ogni ente ATC, e per
      Aviano e Treviso sono i seguenti:
      AVIANO APP: da 1001 a 1077
      TREVISO APP: da 4200 a 4257

      Un saluto

      Fabio Patrassi

  • Ciao Fabio,

    so che l’ho chiesto già altre volte, ma essendo passato del tempo te lo chiedo di nuovo.

    Quale è il riscontro che ricevi da questo tuo prezioso contributo al mondo dell’aviazione? In altre parole, quanti leggono quello che scrivi e quanti interagiscono con te?

    A parte i miei quesiti rivolti a te, i miei interventi, come quello sulla Treviso CTR sono intesi per chi magari potrebbe non essere informato su quanto scrivo e quindi intervengo a beneficio di altri piloti, che spero leggano le tue pagine e le mie considerazioni.

    Se non ciò non fosse il caso sarebbero tempo ed energie sprecate.

    Cordiali saluti

    Franco Ralli

    • Ciao Franco,
      le interazioni non sono moltissime, in effetti.
      Tuttavia, considerando che stiamo parlando di un argomento di nicchia, e che anche nella migliore delle ipotesi non potrebbe mai avere migliaia di visualizzazioni quotidiane, devo dire che ho un riscontro interessante.
      Pertanto posso dirti che i tuoi commenti sono senz’altro notati.
      Non saprei dirti per quale motivo il mio sito non riceva molti commenti, ma devi anche considerare che alcuni lettori mi scrivono direttamente tramite e-mail.

      Un saluto

      Fabio Patrassi

  • Ciao Fabio,

    so che l’AIP alloca i codici SSR ai vari enti, ma in un mio volo Aviano APP mi ha istruito nell’inserire sul transponder 1004 e quando sono passato dalla Aviano CTR alla Treviso CTR, Treviso APP mi ha istruito nel mantenere 1004. Anche se non mi pare sia specificato su AIP, forse è questa la regola. Nell’interessare due o più spazi aerei controllati il codice SSR ricevuto dal primo ente non v cambiato, tranne nel caso che l’equipaggio riceva diverse istruzioni. Ciò è comprensibile visto che enti contigui si coordinano ed in questo coordinamento vengono passate tutti i dati relativi all’automobile ed al suo equipaggio, compreso il codice SSR assegnato.

    cordiali saluti

    Franco Ralli

    • Non lo metto in dubbio.
      Era solo per chiarire ciò che stabilisce AIP, al riguardo…

      Buona serata

      Fabio Patrassi

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *