Control Zone di Olbia

Control Zone di Olbia

L’ultima revisione della Control Zone di Olbia risale al 24 Maggio 2018 (AIRAC A4/18).

In quella occasione essa era stata fortemente ridimensionata a favore della Control Area Sardegna, andata ad occupare approssimativamente la porzione di spazio aereo appartenente alla precedente versione della CTR.

Nella prossima immagine, la CTR di Olbia è stata rappresentata insieme all’ATZ di Olbia Costa Smeralda.

Per entrambi gli spazi aerei, classificati “D”, i limiti verticali sono i seguenti: SFC / 1500ft AMSL.

Control Zone di Olbia

Servizi del traffico aereo

All’interno della CTR, il servizio di controllo di avvicinamento è fornito da Roma ACC come segue:

APP – Roma Radar – 125.950 MHz – H24

APP – Roma Radar – 127.125 MHz – frequenza a discrezione ATC

______

CTA SARDEGNA

Immediatamente al di sopra della CTR di Olbia troviamo la zona 1 della Control Area Sardegna, denominata “Olbia”, classificata “D” e con limiti verticali che vanno da 1500ft AMSL a 2500ft AMSL.

All’interno della CTA, il servizio di controllo del traffico aereo è fornito da Roma ACC, sulle frequenze pubblicate in AIP ENR 2.1.1.2-3.

Per quanto riguarda il traffico VFR, tuttavia, l’autorizzazione ATC ad entrare nella zona deve essere richiesta solo a Roma FIC, sulla frequenza 134.125 MHz.

Control Zone di Olbia

______

Punti di riporto VFR

I punti di riporto VFR utilizzabili per le operazioni riguardanti l’aeroporto di Olbia Costa Smeralda sono:

CAPO TESTA (EONW1)

CAPO FERRO (EON2)

CALANGIANUS (EOW1)

POSADA (EOSW2)

I seguenti punti sono utilizzabili anche come Visual Holding Gate (possono essere richieste attese prima di procedere):

OLBIA NORD (EON1)

VACCILEDDI (EOSE1)

Control Zone di Olbia

_____

Norme VFR

I piloti con piano di volo VFR, al di fuori del CTR di Olbia, dovranno stabilire e mantenere il contatto radio con Roma FIC sulla frequenza 134.125 MHz; se impossibilitati, dovranno effettuare i riporti di posizione a Roma ACC sulla frequenza 125.950 MHz.

L’autorizzazione ATC ad entrare nel CTR di Olbia, per il traffico VFR, deve essere richiesta solo a Roma FIC sulla frequenza 134.125 MHz.

_____

Zona di lavoro aereo militare “Olbia Venafiorita”

Nella zona di lavoro aereo militare “Olbia Venafiorita”, situata entro l’ATZ di Olbia Costa Smeralda, a Sud/Ovest dell’aeroporto, si svolge Intensa attività elicotteristica militare.

L’attività è soggetta ad autorizzazione di Olbia TWR ed è comunque soggetta al traffico da/per l’aeroporto.

Tutto il traffico aereo non interessato all’attività è invitato ad evitare la zona.

Limiti verticali: SFC / 1000ft AMSL

Control Zone di Olbia

______

Controllo della velocità

I piloti degli aeromobili in arrivo sotto controllo radar diretti a Olbia, se non diversamente istruiti dall’Ente ATC, dovranno ridurre la velocità a:

– 250 kt IAS al di sotto di FL 100;

– 200 kt IAS iniziando la virata per intercettare il LOC, o l’appropriata RDL in caso di avvicinamento per finale VOR RWY 23/05 o rilevamento NDB in caso di avvicinamento per finale NDB RWY 23, oppure ad una distanza di 12 NM dalla soglia pista in caso di avvicinamento diretto;

– 180 kt IAS al completamento della virata per l’intercettazione, o ad una distanza di 8 NM dalla soglia pista;

– 160 kt IAS ad una distanza di 5 NM dalla soglia pista.

Inoltre Roma ACC potrà richiedere ai piloti:

– di regolare in modo specifico la velocità durante l’avvicinamento intermedio;

– di apportare correzioni di velocità dell’ordine massimo di più o meno 20 kt, se stabilizzati su un avvicinamento intermedio o finale, fino ad una distanza di 4 NM dalla soglia pista.

______

______

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *