Informazioni aeronautiche di Valbrembo e Alessandria

Informazioni aeronautiche di Valbrembo e Alessandria

Continua, anche in un momento delicato come questo, il mio excursus riguardante gli aeroporti italiani, che rivolge oggi l’attenzione alle informazioni aeronautiche di Valbrembo e Alessandria.

 

VALBREMBO

E’ un aeroporto aperto all’attività dell’Aeroclub Volovelistico Alpino, situato a 5.4 miglia Ovest-Nord-Ovest della città di Bergamo, ad un’elevazione di 745ft.

Opera tutti i giorni, ad eccezione del Martedì, da mezz’ora prima dell’alba a mezz’ora dopo il tramonto ed è gestito dall’Associazione Volovelistica Alpi Orobiche.

La RWY 02/20, in erba, è lunga 700 metri e larga 50.

L’aeroporto non è sede di ATZ e la frequenza 122.605 MHz è assegnata per le sole esigenze dell’Aviazione Generale e per l’Aeroclub. Non è usabile per scopi ATS.

 

Uso preferenziale delle piste

La pista preferenziale per i decolli è la RWY 02.

La pista preferenziale per gli atterraggi è la RWY 20.

 

Restrizioni locali ai voli

Il traffico dell’Aviazione Generale, diverso dall’Aeroclub Volovelistico Alpino, è consentito solo previo contatto telefonico con l’Aeroclub: +39 035 339219.

 

Aviazione Generale

1) Gli aeromobili in arrivo e in partenza devono prestare attenzione a causa dell’intensa attività didattica e sportiva degli alianti e degli aeromobili trainatori che si svolge nella zona pericolosa LI D69 “Valbrembo” (che descriverò più avanti).

2) E’ necessario prestare attenzione ai movimenti di alianti e velivoli trainatori sul raccordo in prossimità della testata RWY 02.

3) Per la chiusura del piano di volo, occorre contattare l’ARO CBO di Milano.

 

Circuiti di traffico

I circuiti di traffico sono standard, ma l’atterraggio dei velivoli da traino dopo lo sgancio deve essere effettuato con l’ingresso nel circuito destro RWY 20.

 

Zona Pericolosa LI D69 “Valbrembo”

Attiva tutti i giorni, da mezz’ora prima dell’alba a mezz’ora dopo il tramonto.

Le attività aeree in VMC che vi si svolgono sono le seguenti:

– voli aero-trainanti;

– volo libero di alianti;

– volo liberi di velivoli a pistone.

I suoi limiti verticali vanno dalla superficie a 2000ft AMSL, tuttavia, nel settore 180°/285° il limite verticale superiore viene abbassato a 1000ft AMSL per non interferire con la zona 2 della CTR di Bergamo.

Informazioni aeronautiche di Valbrembo e Alessandria

 

L’ aeroporto è interessato dai provvedimenti governativi atti a contenere la diffusione del virus COVID19.

Vedere il mio post Attività aerea e COVID 19

_____

 

ALESSANDRIA

Aeroporto aperto all’attività del locale Aeroclub, situato a 0.56 miglia Nord-Nord-Est della città di Alessandria, ad un’elevazione di 299ft.

Altro tipo di traffico è consentito previa conferma dell’effettiva disponibilità dei servizi aeroportuali da richiedere all’esercente via e-mail a info@aeroclubalessandria.it con preavviso minimo di 2 ore.

L’Attività di volo da diporto sportivo (VDS) consentita esclusivamente ad apparecchi VDS avanzati condotti da piloti specificatamente qualificati.

Opera tutti i giorni in orario 0700/z-1100/z (0600/z-1000/z) e dalle 1300/z (1200/z) fino a mezz’ora dopo il tramonto ed è gestito dall’Aeroclub Alessandria.

La RWY 03/21, in erba, è lunga 640 metri e larga 30.

L’aeroporto non è sede di ATZ e la frequenza 126.900 MHz è assegnata per le sole esigenze dell’Aviazione Generale e per l’Aeroclub. Non è usabile per scopi ATS.

 

Carburanti disponibili

AVGAS 100LL

 

Uso preferenziale delle piste

La RWY 03 non è utilizzabile per gli atterraggi.

La RWY 21 non è utilizzabile per i decolli.

 

Circuiti di traffico

Circuito di traffico a sinistra solo per RWY 21.

 

Zona Regolamentata LI R101

L’aeroporto di Alessandria si trova entro i limiti laterali della zona regolamentata LI R101 “Lomellina”, il cui spazio aereo è però compreso fra 1500ft AGL e 3000ft AMSL.

Vi si svolge intensa attività aerea militare ed è sottoposta alle procedure di attraversamento descritte in AIP ENR 5.1

 

Zona aviolancistica “Alessandria”

Proprio sulle coordinate dell’aeroporto di Alessandria è basato il raggio sul quale è costruito il cilindro di spazio aereo della zona aviolancistica “Alessandria”.

La zona opera dall’alba al tramonto, dalla superficie fino FL80 (anche se il limite verticale superiore può essere innalzato a FL150 a discrezione di Milano ACC).

Al di sotto di 3000ft AMSL, invece, l’attività è soggetta all’autorizzazione di Milano SCCAM (a causa della interferenza con la LI R101).

 

Zone vietate LI P129 e LI P130

Un accenno anche alle zone vietate LI P129 “Alessandria” (davvero vicina all’aeroporto) e LI P130 “Alessandria San Michele”, dove il sorvolo è vietato fino a 1500ft AGL.

Informazioni aeronautiche di Valbrembo e Alessandria

 

L’ aeroporto è interessato dai provvedimenti governativi atti a contenere la diffusione del virus COVID19.

Vedere il mio post Attività aerea e COVID 19

_____

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *