Procedure strumentali di Napoli

Completa revisione delle procedure strumentali di Napoli, dovuta principalmente alla dismissione del VOR di Pomigliano ‘POM’, sostituito, nell’elaborazione delle nuove procedure, con il waypoint VUNHO.

Applicato, inoltre, l’aggiornamento della variazione magnetica a 4°E (2020).

Rimane utilizzabile il DME ‘POM’ (CH125Y).

Il relativo provvedimento AIS entrerà in vigore il 7 Ottobre 2021 (AIRAC A9/21).

STAR

Arrival Transition RWY 06 RNAV1 or RNP1

Si tratta di tre rotte di transizione dai punti IPKAM, AMSOR e TEA, tutte convergenti sul waypoint VUNHO.

TEA 1Q

TEA – TR 136° – VUNHO (+FL100 o TRL se più alto)

AMSOR 1Q

AMSOR – TR 235° – BENTO (+8000ft) – VUNHO

IPKAM 1Q

IPKAM – TR 215° – VUNHO (+FL95 o TRL se più alto)

Procedure strumentali di Napoli

Nota 1:

Per motivi di “monitoraggio e allarme” le specifiche RNP1 sono richieste nel caso in cui l’apparato radar non sia utilizzabile nella fornitura del servizio di avvicinamento.

Nota 2:

IAS MAX 250kt al di sotto di FL100

/////

MSA

_____

 

STAR OLEVA RWY 06 RNAV1 or RNP1

Riferimento per le procedure di questa carta è lo IAF sul punto OLEVA sul quale può essere effettuato anche un circuito d’attesa RNAV1/RNP1

 

PNZ 1P

PNZ (+6000ft) – TR 103° – RN361 (flyover waypoint) – TR 051° – OLEVA (+4000ft)

BENTO 1P (ATC discretion)

BENTO (+7000ft) – TR 235° – VUNHO – TR 218° – RN363 (flyover waypoint, +6000ft) – TR 051° – OLEVA (+4000ft)

SOR 1P

SOR (+6000ft) – TR 284° – RN362 (flyover waypoint) – TR 051° – OLEVA (+4000ft)

VUNHO 1P

VUNHO (+6000ft) – TR 218° – RN363 (flyover waypoint) – TR 051° – OLEVA (+4000ft)

Procedure strumentali di Napoli

 

Nota 1:

Per motivi di “monitoraggio e allarme” le specifiche RNP1 sono richieste nel caso in cui l’apparato radar non sia utilizzabile nella fornitura del servizio di avvicinamento.

Nota 2:

IAS MAX 250kt al di sotto di FL100

______

STAR ISKIA RWY 06 RNAV1 or RNP1

Come suggerisce il nominativo di questa carta, riferimento di queste STAR è lo IAF su ISKIA sul quale può essere effettuato anche un circuito d’attesa RNAV1/RNP1.

TEA 1S (ATC discretion)

TEA (+FL100 o TRL se più alto) – TR 182° – RN401 – ISKIA (+5000ft)

PNZ 1S

PNZ (+7000ft) – TR 110° – RN412 – TR 055° – ISKIA (+5000ft)

Procedure strumentali di Napoli

BENTO 1S (ATC discretion)

BENTO (+7000ft) – TR 235° – VUNHO – TR 224° – RN402 (flyover waypoint) – TR 055° – ISKIA (+5000ft)

VUNHO 1S

VUNHO (+7000ft) – TR 224° – RN402 (flyover waypoint) – TR 055° – ISKIA (+5000ft)

Nota: nella sezione descrittiva dell’ AIP la MEA su VUNHO viene valutata 6000ft, ma osservando la carta sembrerebbe un refuso. Il valore corretto dovrebbe essere 7000ft

SOR 1S

SOR (+7000ft) – TR 259° – RN403 (flyover waypoint) – TR 055° – ISKIA (+5000ft)

Procedure strumentali di Napoli

Nota 1:

Per motivi di “monitoraggio e allarme” le specifiche RNP1 sono richieste nel caso in cui l’apparato radar non sia utilizzabile nella fornitura del servizio di avvicinamento.

Nota 2:

IAS MAX 250kt al di sotto di FL100

_____

STAR RWY 24 RNAV1 or RNP1

I terminali di riferimento per queste procedure sono gli IAF UNPOP, BENTO e VUNHO, sui quali possono essere effettuati dei circuiti d’attesa RNAV1/RNP1

IPKAM 2Z

IPKAM – TR 129° – RN411 (flyover waypoint, +7500ft o +7000ft a discrezione ATC) – BENTO.

AMSOR 2Z

AMSOR – TR 235° – BENTO (+7500ft o +7000ft a discrezione ATC)

TEA 2W

TEA – TR 136° – RN407 (+FL100 o TRL se più alto) – TR 135° VUNHO (+FL90 o TRL se più alto)

TEA 2Z

TEA – TR 103° – RN404 (+FL100 o TRL se più alto)TR 104° – AGOTI (+7500ft o +7000ft a discrezione ATC) – TR 168° – BENTO

SOR 2Z

SOR – TR 036° – UNPOP (+FL100 o TRL se più alto) – TR 037°RN409 (flyover waypoint, +8000ft) – BENTO (+7500ft o +7000ft a discrezione ATC)

SOR 2X (ATC discretion)

SOR – TR 024° – BENTO (+8000ft)

SOR 2Y

SOR – TR 036° – UNPOP (+8000ft)

SOR 2W

SOR – TR 002° – VUNHO (+7000ft)

PNZ 2W

PNZ – TR 103° – ISKIA (+7000ft) – TR 054° – VUNHO

Procedure strumentali di Napoli

Nota 1:

Per motivi di “monitoraggio e allarme” le specifiche RNP1 sono richieste nel caso in cui l’apparato radar non sia utilizzabile nella fornitura del servizio di avvicinamento.

Nota 2:

IAS MAX 250kt al di sotto di FL100

______

 

STAR RWY 06/24

Rimane l’unica cartografia dedicata alle procedure STAR volabili con specifiche di navigazione convenzionali.

Le procedure conducono agli IAF su OLEVA (RWY 06) e BENTO (RWY 24), sui quali possono essere effettuati circuiti d’attesa convenzionali.

RWY 06

SOR 1R

SOR VOR/NDB – TR 284° (RDL/QDR 284 SOR VOR/NDB) (a 16NM SOR DME: +6000ft) – OLEVA (+4000ft)

PNZ 1R

PNZ VOR – TR 103° (RDL 103 PNZ VOR) (a 43NM PNZ TACAN: +6000ft) – OLEVA (+4000ft)

/////

RWY 24

SOR 1M

SOR VOR/NDB – TR 036° (RDL/QDR 036 SOR VOR/NDB) (a 20NM SOR DME: +FL100 o TRL se più alto; a 33NM SOR DME: +8000ft)– BENTO (+7000ft)

SOR 1N (ATC discretion)

SOR VOR/NDB – TR 024° (RDL/QDR 024 SOR VOR/NDB) – BENTO (+8000ft)

TEA 1M

TEA VOR – TR 103° (RDL 103 TEA VOR) (a 27NM TEA DME: +FL100 o TRL se più alto) – AGOTI – BENTO (+7000ft)

Procedure strumentali di Napoli

Nota:

IAS MAX 250kt al di sotto di FL100

MSA

_____

_____

 

Procedure strumentali di avvicinamento

ILS or LOC P RWY 24

Si tratta della vecchia ILS-Z RWY 24, rinominata con l’AIRAC A9/21.

IAF su BENTO, sul quale è anche attestato un circuito d’attesa (inbound 235°/outbound 055°, +7000ft o +8000ft in caso di turbolenza).

IF a 16NM NAP DME (+5900ft), FAF a 10NM NAP DME (+3770ft) e segmento finale su TR 235°.

 

Procedure strumentali di Napoli

MAPt (LOC+DME) a 1NM NAP DME Mancato avvicinamento con virata a sinistra attraversando 750ft, su TR 180°, per intercettare RDL 340 SOR VOR verso GEMMA ed il circuito d’attesa su SOR VOR/NDB.

profilo

Procedure strumentali di Napoli

minime

Note:

1) Il DME ‘NAP’ non è associato al localizzatore ‘INPL’

2) I piloti devono attenersi alle seguenti restrizioni di velocità:

– IAS MAX 200kt iniziando la virata per intercettare il segnale del localizzatore INPL o a 12NM dalla THR;

– IAS MAX 180kt a 9NM dalla THR;

– IAS MAX 160kt a 5NM dalla THR.

______

 

 

ILS or LOC Q RWY 24

Si tratta della vecchia ILS-Y RWY 24, rinominata con l’AIRAC A9/21.

Differisce dalla ILS or LOC P RWY 24 per la procedura di mancato avvicinamento, che qui prevede (via GEMMA – MCA 4000ft) un circuito d’attesa sulla radiale 154 TEA VOR, fra 40NM e 44NM TEA DME (MHA 6000ft, IAS MAX 230kt)

 

______

 

ILS or LOC R RWY 24

Si tratta della vecchia ILS-X RWY 24, rinominata con l’AIRAC A9/21.

IAF sul punto UNPOP, sul quale è attestato anche un circuito d’attesa RNAV1/RNP1 (inbound 315°/outbound 135°, +8000ft, IAS MAX 200kt).

Da UNPOP, transizione RNAV per l’ ILS fino allIF RN512:

UNPOP (+8000ft) – TR 345° – RN513 (+4000ft) – TR 291° – RN512 (IF, +2400ft).

FAF a 4.7NM NAP DME (1900ft stabilizzati), segmento finale su TR 235°.

 

Procedure strumentali di Napoli

MAPt (LOC+DME) a 1NM NAP DME e mancato avvicinamento come da ILS or LOC P RWY 24.

////

profilo

minime come da ILS or LOC P RWY 24

////

Note:

1) Il DME ‘NAP’ non è associato al localizzatore ‘INPL’

2) I piloti devono attenersi alle seguenti restrizioni di velocità:

– IAS MAX 160kt a 5NM dalla THR.

3) in caso di avaria, OM sostituito dalla distanza 4.4NM NAP DME

_____

 

ILS or LOC S RWY 24

Procedura istituita con l’AIRAC A9/21.

IAF su BENTO e VUNHO, sui quali sono attestati anche dei circuiti d’attesa RNAV1/RNP1

BENTO (inbound 235°/outbound 055°, +7500ft o +7000ft a discrezione ATC, IAS MAX 230kt).

VUNHO (inbound 020°/outbound 200°, +7000ft, IAS MAX 230kt).

////

 

Transizione RNAV per l’ILS da BENTO:

BENTO (+7500ft) – TR 235° – RN516 (IF, +5900ft)

Transizione RNAV per l’ILS da VUNHO:

VUNHO (+7000ft) – TR 031° – RN519 – TR 055° – RN518 – TR 145° – BENTO – TR 235° – RN516 (IF, +5900ft)

FAF a 10NM NAP DME (+3770ft) e segmento finale su TR 235°.

Procedure strumentali di Napoli

MAPt (LOC+DME) a 1NM NAP DME e mancato avvicinamento con una transizione RNAV:

TR 235° (+750ft) – GEMMA (+4000ft) – TR 160° – SOR (+6000ft)

profilo

minime

Note:

1) Il DME ‘NAP’ non è associato al localizzatore ‘INPL’

2) I piloti devono attenersi alle seguenti restrizioni di velocità:

– IAS MAX 200kt iniziando la virata per intercettare il segnale del localizzatore INPL o a 12NM dalla THR;

– IAS MAX 180kt a 9NM dalla THR;

– IAS MAX 160kt a 5NM dalla THR.

3) in caso di avaria, OM sostituito dalla distanza 4.4NM NAP DME

______

 

Le procedure ILS-W RWY 24 (a discrezione ATC), ILS-V RWY 24 (a discrezione ATC), LOC-Z RWY 24, LOC-Y RWY 24, LOC-W RWY 24 (a discrezione ATC), LOC-V RWY 24 (a discrezione ATC) e LOC-X RWY 24 sono state cancellate.

_____

 

 

RNP-Z RWY 24

IAF su BENTO e VUNHO, sui quali sono attestati anche dei circuiti d’attesa RNAV1/RNP1

BENTO (inbound 235°/outbound 055°, +7500ft o +7000ft a discrezione ATC, IAS MAX 230kt).

Nota:

Sulla carta pubblicata con l’AIRAC A9/21 appare un refuso relativo agli orientamenti del circuito d’attesa. Il dato corretto è stato confermato con il NOTAM A7010/21)  

VUNHO (inbound 020°/outbound 200°, +7000ft, IAS MAX 230kt).

////

Segmento iniziale da BENTO:

BENTO (+7500ft) – TR 235° – RN516 (IF, +5900ft)

Segmento iniziale da VUNHO:

VUNHO (+7000ft) – TR 031° – RN519 – TR 055° – RN518 – TR 145° – BENTO – TR 235° – RN516 (IF, +5900ft)

Quindi: RN515 (+4800ft) – RN514 (FAF, 3770ft stabilizzati) e segmento finale su TR 235°.

 

Procedure strumentali di Napoli

MAPt (LNAV only, flyover waypoint) su THR RWY 24 e mancato avvicinamento con virata a sinistra attraversando 750ft, quindi:

GEMMA (+4000ft) – TR 160° – SOR (+6000ft)

Su SOR è attestato un circuito d’attesa RNAV1/RNP1 ((inbound 315°/outbound 135°, +6000ft, IAS MAX 230kt).

////

profilo

minime

Procedure strumentali di Napoli

Note:

1) I piloti devono attenersi alle seguenti restrizioni di velocità:

– IAS MAX 200kt a 12NM dalla THR;

– IAS MAX 180kt a 9NM dalla THR;

– IAS MAX 160kt a 5NM dalla THR.

2) Specifiche di navigazione: RNAV1/RNP1 da BENTO fino a RN516; quindi RNP APCH ) fino a THR RWY 24, di nuovo RNAV1/RNP1 fino a SOR.

3) Per motivi di “monitoraggio e allarme” le specifiche RNP1 sono richieste nel caso in cui l’apparato radar non sia utilizzabile nella fornitura del servizio di avvicinamento.

______

RNP-Y RWY 24

IAF su UNPOP, sul quale è attestato anche un circuito d’attesa RNAV1/RNP1 (inbound 315°/outbound 135°, +8000ft, IAS MAX 200kt).

Segmento iniziale:

TR 345° – RN513 (+4000ft) – TR 291° – RN512 (IF, +2400ft) – TR 235° – RN511 (FAF. 1900ft stabilizzati) e segmento finale su TR 235°.

MAPt su THR 24 (flyover waypoint, LNAV only)

 

Procedure strumentali di Napoli

Mancato avvicinamento come da RNP-Z RWY 24

/////

Profilo

minime come da RNP-Z RWY 24

Note:

1) I piloti devono attenersi alle seguenti restrizioni di velocità:

– IAS MAX 160kt a 5NM dalla THR.

2) Specifiche di navigazione: RNAV1/RNP1 da UNPOP fino all’IF RN512; RNP APCH da RN512 fino a THR RWY 24, di nuovo RNAV1/RNP1 fino a SOR.

3) Per motivi di “monitoraggio e allarme” le specifiche RNP1 sono richieste nel caso in cui l’apparato radar non sia utilizzabile nella fornitura del servizio di avvicinamento.

_______

 

 

 

 

 

ILS or LOC P RWY 06

Si tratta della vecchia ILS-Z RWY 06, rinominata con l’AIRAC A9/21.

IAF su OLEVA, sul quale è anche attestato un circuito d’attesa (inbound 051°/outbound 231°, +4000ft, IAS MAX 210kt)

Segmento iniziale: TR 051° IF a 10NM NPC DME (+3000ft) – FAF a 7.3NM NPC DME. Segmento finale su TR 051°, disassato di 3° rispetto al centro pista 06.

MAPt (LOC+DME) a 3.3NM NPC DME.

Mancato avvicinamento con virata a sinistra a 4NM NPC, per intercettare RDL 340 SOR VOR e circuito d’attesa su SOR VOR/NDB, via waypoint GEMMA.

 

 

Procedure strumentali di Napoli

 

Profilo

minime

Note:

1) I piloti devono attenersi alle seguenti restrizioni di velocità:

– IAS MAX 200kt a 12NM dalla THR;

– IAS MAX 180kt a 9NM dalla THR;

– IAS MAX 160kt a 5NM dalla THR.

_____

 

ILS or LOC S RWY 06

E’ una nuova carta, pubblicata con l’AIRAC A9/21.

IAF su ISKIA e OLEVA, sui quali sono attestati anche dei circuiti d’attesa RNAV1/RNP1.

ISKIA (inbound 057°/outbound 237°, +5000ft, IAS MAX 230kt).

OLEVA (inbound 051°/outbound 231°, +4000ft, IAS MAX 210kt)

/////

Transizione RNAV per l’ILS da ISKIA

ISKIA (+5000ft) – TR 057° – OLEVA (+4000ft) – TR 051° – RN561 (IF, +3000ft)

Transizione RNAV per l’ILS da OLEVA

OLEVA (+4000ft) – TR 051° – RN561 (IF, +3000ft)

/////

FAF a 7.3NM NPC DME e segmento finale su TR 051°, disassato di 3° rispetto al centro pista 06.

MAPt (LOC+DME) a 3.3NM NPC DME.

Mancato avvicinamento con virata a sinistra su RN564 (flyover waypoint), per procedere su TR 160° verso GEMMA (+5000ft) SOR VOR e il circuito d’attesa RNAV1/RNP1 su SOR

Procedure strumentali di Napoli

Profilo

minime come da ILS or LOC P RWY 06

//////

Note:

1) I piloti devono attenersi alle seguenti restrizioni di velocità:

– IAS MAX 200kt a 12NM dalla THR;

– IAS MAX 180kt a 9NM dalla THR;

– IAS MAX 160kt a 5NM dalla THR.

 

_____

 

Le procedure ILS-Y RWY 06, ILS-X RWY 06 (a discrezione ATC), VOR RWY 06, LOC-Z RWY 06, LOC-X RWY 06 (a discrezione ATC) sono state cancellate.

_____

RNP RWY 06

E’ una nuova carta, pubblicata con l’AIRAC A9/21.

IAF su ISKIA e OLEVA, sui quali sono attestati anche dei circuiti d’attesa RNAV1/RNP1.

ISKIA (inbound 057°/outbound 237°, +5000ft, IAS MAX 230kt).

OLEVA (inbound 051°/outbound 231°, +4000ft, IAS MAX 210kt)

////

Segmento iniziale da ISKIA

ISKIA (+5000ft) – TR 057° – OLEVA (+4000ft) – TR 051° – RN561 (IF, +3000ft)

Segmento iniziale da OLEVA

OLEVA (+4000ft) – TR 051° – RN561 (IF, +3000ft)

/////

Quindi: RN562 (FAF, +3000ft) e segmento finale su TR 051°.

Procedure strumentali di Napoli

MAPt (LNAV only, flyover waypoint) su RN563 (+1440ft) e mancato avvicinamento con virata a sinistra attraversando RN564 (flyover waypoint), quindi:

RN565 (+4000ft) – TR 160° – GEMMA – SOR (+6000ft)

Su SOR è attestato un circuito d’attesa RNAV1/RNP1 ((inbound 315°/outbound 135°, +6000ft, IAS MAX 230kt).

////

profilo

minime

Note:

1) I piloti devono attenersi alle seguenti restrizioni di velocità:

– IAS MAX 200kt a 12NM dalla THR;

– IAS MAX 180kt a 9NM dalla THR;

– IAS MAX 160kt a 5NM dalla THR.

2) Specifiche di navigazione: RNAV1/RNP1 da ISKIA (oOLEVA) fino a RN561; quindi RNP APCH ) fino a RN564, di nuovo RNAV1/RNP1 fino a SOR.

3) Per motivi di “monitoraggio e allarme” le specifiche RNP1 sono richieste nel caso in cui l’apparato radar non sia utilizzabile nella fornitura del servizio di avvicinamento.

______

_____

 

SID

Initial climb procedure RWY 06

Dopo il decollo, TR 055° fino a 5.3NM NPC DME (or 4.5NM NAP DME) da attraversare a +2000ft.

quindi:

se autorizzati via TEA 6L: virare a sinistra su TR 270° per intercettare RDL 316 TEA VOR (TR 316°) verso TEA VOR;

se autorizzati per altre SID: virare a sinistra su TR 208° per intercettare RDL/QDR 340 SOR VOR/NDB (TR 160°) (+3000ft) verso GEMMA (+4000ft).

Gradiente minimo di salita: 425 ft/NM fino a lasciare 4000 ft. Velocità in virata: 210 kt IAS MAX.

//////
Procedure strumentali di Napoli

AVVISO:

Presenza di ostacoli ravvicinati penetranti la OIS 2.5%, che non sono stati considerati per il gradiente di progettazione procedure pubblicato.

NOTE:

– Ostacoli significativi situati a Ovest dell’aeroporto.

– I piloti devono adottare un gradiente minimo di salita che applichi le prescrizioni dell’Anesso 6 ICAO per un sorvolo sicuro degli ostacoli. Questo gradiente di salita dovrà essere mantenuto durante ogni circostanza prevedibile.

 

MSA

_____

 

Initial climb procedure RWY 24 (Noise abatement procedure CAT A/B/C/D)

Dopo il decollo alla DER (departure end of the RWY – 0.5 NM da NPC DME ad OVEST del DME), TR 220° in salita per 3500 ft. A 1200 ft, non oltre 2NM NPC DME (o 7.2NM POM DME), virata a sinistra (IAS MAX 180 kt) su prua 178° fino ad intercettare e seguire RDL/QDR 340 SOR VOR/NDB (TR 160°) per il punto GEMMA (+4000ft).

Usare il massimo gradiente di salita fino a lasciare 3000 ft. In ogni caso il gradiente minimo di salita è 585 ft/NM (9.6%).

I piloti degli aeromobili in partenza non in grado di mantenere il suddetto profilo di salita antirumore dovranno richiedere il decollo da RWY 06.

AVVISO:

Presenza di ostacoli ravvicinati penetranti la OIS 2.5%, che non sono stati considerati per il gradiente di progettazione procedure pubblicato.

NOTE:

– Ostacoli significativi situati a Ovest dell’aeroporto.

– I piloti devono adottare un gradiente minimo di salita che applichi le prescrizioni dell’Anesso 6 ICAO per un sorvolo sicuro degli ostacoli. Questo gradiente di salita dovrà essere mantenuto durante ogni circostanza prevedibile.

 

_____

 

 

SID

AGNIS 6J

SOR VOR/NDB (+6000ft) – RDL/QDR 154 SOR VOR/NDB – AGNIS (+FL100 or TRL se più alto).

DELER 6J

SOR VOR/NDB (+6000ft) – RDL/QDR 196 SOR VOR/NDB – DELER (+FL100 or TRL se più alto).

EDOPA 6J

SOR VOR/NDB (+6000ft) – RDL/QDR 246 SOR VOR/NDB – EDOPA (+FL100 or TRL se più alto).

GALTI 6J

SOR VOR/NDB (+6000ft) – TR 079° (RDL/QDR 079 SOR VOR/NDB) – GALTI (+FL105)

ISKIA 6J

SOR VOR/NDB (+6000ft) – RDL/QDR 284 SOR VOR/NDB – ISKIA (+FL100 or TRL se più alto).

MALOG 6J

SOR VOR/NDB (+6000ft) – RDL/QDR 262 SOR VOR/NDB – MALOG (+FL100 or TRL se più alto).

MOLUX 6J

SOR VOR/NDB (+6000ft) – TR 023° (RDL/QDR 023 SOR VOR/NDB) (a 10NM SOR DME: +8000ft) – MOLUX (+FL210)

PEVIR 6J

SOR VOR/NDB (+6000ft) – RDL/QDR 217 SOR VOR/NDB – PEVIR (+FL100 or TRL se più alto).

POLIT 6J

SOR VOR/NDB (+6000ft) – RDL/QDR 135 SOR VOR/NDB – POLIT (+FL90 or TRL se più alto).

 

TEA 6J

SOR VOR/NDB (+6000ft) – RDL/QDR 085 SOR VOR/NDB – MALFI (+8000ft) – RDL 136 TEA VOR (TR 316°) – VUNHO (+FL100 or TRL se più alto) – TEA VOR (+FL110)

TEA 6K

SOR VOR/NDB (+6000ft) – RDL/QDR 002 SOR VOR/NDB – VUNHO (+FL100 or TRL se più alto) – RDL/QDR 136 TEA (TR 316°) – TEA VOR (+FL110)

Nota:

La virata a sinistra verso VUNHO puà essere eseguita prima di oltrepassare SOR VOR/NDB, purché l’aeromobile abbia già attraversato 6000ft; l’appropriata autorizzazione deve essere richiesta e ottenuta da Napoli APP.

TEA 6L (solo per RWY 06)

RDL 136 TEA VOR (TR 316°) (a 15NM TEA DME: +5000ft; a 8NM TEA DME: +7000ft) – TEA VOR (+FL110)

______

 

Initial climb procedure RNAV1 o RNP1 RWY 06

se autorizzati via TEA 6H o MULUX 6H:

TR 055° – VUNHO (flyover waypoint, +2000ft)

se autorizzati per altre SID:

TR 055° – VUNHO (flyover waypoint, +2000ft) – TR 208° – RN601 (+3000ft) – TR 160° – GEMMA (+4000ft)

/////

Minimum climb gradient:

per TEA 6H: 7% (425 ft/NM) fino ad attraversare 4000ft

per MOLUX 6H: 7.9 % (480 ft/ NM) fino ad attraversare 7000ft

for other SID: 7% (425 ft/NM) fino ad attraversare 3000ft

Procedure strumentali di Napoli

AVVISO:

Presenza di ostacoli ravvicinati penetranti la OIS 2.5%, che non sono stati considerati per il gradiente di progettazione procedure pubblicato.

NOTE:

– Ostacoli significativi situati a Ovest dell’aeroporto.

– I piloti devono adottare un gradiente minimo di salita che applichi le prescrizioni dell’Anesso 6 ICAO per un sorvolo sicuro degli ostacoli. Questo gradiente di salita dovrà essere mantenuto durante ogni circostanza prevedibile.

– Per motivi di “monitoraggio e allarme” le specifiche RNP1 sono richieste nel caso in cui l’apparato radar non sia utilizzabile nella fornitura del servizio di avvicinamento.

_______

Initial climb procedure RNAV1 o RNP1 RWY 24

(usabile solo in caso di avaria di SOR VOR)

TR 220° (+1200ft) – GEMMA (+4000ft)

1. Minimum climb gradient: 9.6% (585 ft/NM) fino ad attraversare 3000ft.

2. Le virate lasciando 1200ft devono essere eseguite con IAS MAX 185 kt.

3. Virate prima del DER non sono consentite.

AVVISO:

Presenza di ostacoli ravvicinati penetranti la OIS 2.5%, che non sono stati considerati per il gradiente di progettazione procedure pubblicato.

NOTE:

– Ostacoli significativi situati a Ovest dell’aeroporto.

– I piloti devono adottare un gradiente minimo di salita che applichi le prescrizioni dell’Anesso 6 ICAO per un sorvolo sicuro degli ostacoli. Questo gradiente di salita dovrà essere mantenuto durante ogni circostanza prevedibile.

– Per motivi di “monitoraggio e allarme” le specifiche RNP1 sono richieste nel caso in cui l’apparato radar non sia utilizzabile nella fornitura del servizio di avvicinamento.

_____

 

SID RNAV1 o RNP1

AGNIS 6G

GEMMA (+4000ft) – TR 160° – SOR (+6000ft) – TR 154° – AGNIS (+FL100 or TRL se più alto).

DELER 6G

GEMMA (+4000ft) – TR 160° – SOR (+6000ft) – TR 196° – DELER (+FL100 or TRL se più alto).

EDOPA 6G

GEMMA (+4000ft) – TR 160° – SOR (+6000ft) – TR 246° – EDOPA (+FL100 or TRL se più alto).

GALTI 6G

GEMMA (+4000ft) – TR 160° – SOR (+6000ft) – TR 079° – GALTI (+FL105)

ISKIA 6G

GEMMA (+4000ft) – TR 160° – SOR (flyover waypoint, +6000ft) – TR 284° – ISKIA (+FL100 or TRL se più alto).

MALOG 6G

GEMMA (+4000ft) – TR 160° – SOR (+6000ft) – TR 262° – MALOG (+FL100 or TRL se più alto).

MOLUX 6G

GEMMA (+4000ft) – TR 160° – SOR (flyover waypoint, +6000ft) – RN605 (+8000ft) – TR 023° – MOLUX (+FL210)

MOLUX 6H (solo per RWY 06)

VUNHO (flyover waypoint, +2000ft) – TR 037° – RN603 (+5000ft) – RN604 (+7000ft) – MOLUX (+FL210)

For ATC reasons use max climb gradient until leaving FL210. In any case the minimum acceptable climb gradient is 600 ft/NM (10%).

PEVIR 6G

GEMMA (+4000ft) – TR 160° – SOR (+6000ft) – TR 217° – PEVIR (+FL100 or TRL se più alto).

POLIT 6G

GEMMA (+4000ft) – TR 160° – SOR (+6000ft) – TR 135° – POLIT (+FL90 or TRL se più alto).

Procedure strumentali di Napoli

TEA 6G

GEMMA (+4000ft) – TR 160° – SOR (flyover waypoint, +6000ft) – RN605 (+8000ft) – TR 346° – VUNHO (+FL100 or TRL se più alto) – TR 316° – TEA VOR (+FL110)

TEA 6H (solo per RWY 06)

VUNHO (flyover waypoint, +2000ft) – TR 316° – RN602 (+5000ft) – VOLTU (+7000ft) – TEA VOR (+FL110)

_____

_____

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *