La Control Zone di Malpensa

La Control Zone di Malpensa

La Control Zone di Malpensa sembra meritevole di essere analizzata, non foss’altro perché relativa ad uno dei più importanti aeroporti italiani.

Formata da due zone, all’interno di essa opera quale servizio di avvicinamento Milano ACC settore Arrivi, coadiuvato da Malpensa TWR, con orario H24.

Malpensa Control Zone seems to me worthy of analysis, if for no other reason than that it concerns one of the most important Italian airports.

It consists of two zones. Within it operates as approach control service Milano ACC Arrivals sector, assisted by Malpensa TWR, H24.

MALPENSA CTR Zona 1

La prima cosa che balza agli occhi è la presenza di ben tre ATZ: Malpensa, Cameri e Vergiate.

Ed in effetti l’area è talmente “affollata” da provocare un accavallamento delle ATZ di Cameri e Malpensa.

The first thing that is noticeable is the presence of three ATZ: Malpensa, Cameri and Vergiate.

In fact, the area is so “crowded” that it causes an overlapping of the ATZ of Cameri and Malpensa.

L’ATZ di Cameri, fra l’altro, con i suoi 3000ft, fa capolino al di sopra del limite superiore della zona 1 della CTR di Malpensa, infilandosi per 1000 piedi nella zona 1 della TMA di Milano “Lombardia”, che fissa il suo limite inferiore a 2000ft AMSL.

Ma l’ATZ di Cameri non è sempre attiva, dato che i servizi ATS dell’aeroporto militare di riferimento operano nei seguenti orari UTC (tra parentesi gli stessi orari nel periodo in cui vige l’ora legale): Lunedì- Giovedì 0700-1530 (0600-1430) Venerdì 0700-1100 (0600-1000), festivi esclusi.

Cameri ATZ, with its 3000ft AMSL, is above the upper limit of zone 1 of Malpensa CTR, entering for 1000 feet in zone 1 Milano TMA “Lombardia”, which sets its lower limit at 2000ft AMSL.

But Cameri ATZ is not always active, since ATS of the reference military airport operate in the following UTC times (in brackets: during summer time: Monday- Thursday 0700-1530 (0600-1430) Friday 0700-1100 (0600-1000), excluding public holidays.

Trattandosi di una base militare, però, sono possibili estensioni dell’ orario di servizio, di solito annunciate da un NOTAM.

Eventuali autorizzazioni all’ingresso all’interno dell’ATZ vanno richieste a Cameri TWR sulle frequenze 122.100 MHz e 139.100 MHz.

Since it is a military base, however, it is possible to extend the working hours, usually with a NOTAM.

Any authorization to enter the ATZ must be obtained from Cameri TWR on the frequencies 122.100 MHz and 139.100 MHz.

Attiva H24, invece, l’ATZ di Malpensa, all’interno della quale opera Malpensa Torre sulle frequenze 121.750 MHz e 128.350 MHz (operazioni su piste 17R/35L).

Nessun servizio del traffico aereo per l’ATZ di Vergiate, classificata “G”, dove è comunque possibile utilizzare la frequenza 119.775 MHz per le esigenze dell’Aviazione Generale.

Malpensa ATZ is active H24, with Malpensa Torre operating on the frequencies 121.750 MHz and 128.350 MHz (operations on runways 17R/35L).

No air traffic services for Vergiate ATZ, classified “G”, where it is still possible to use the frequency 119.775 MHz for the needs of the General Aviation.

Nota: in AIP questa ATZ è considerata all’interno della FIR di Milano, ma a me sembra abbastanza chiaramente inclusa nella zona 1 della CTR di Malpensa.

Anche nella lista delle ATZ presenti all’interno della zona di controllo (ENR 2.1.2.25-2) non appare l’ATZ di Vergiate. Questo farebbe pensare ad una esclusione “fisica” del suo spazio aereo da quello della CTR, ma, a dire la verità, nelle note esplicative della CTR di Malpensa non si fa alcun accenno a questo.

Remark: in AIP this ATZ is considered within Milano FIR, but to me it seems quite clearly included in zone 1 of the Malpensa CTR.

Also in the list of ATZ inside the control zone (ENR 2.1.2.25-2) Vergiate ATZ does not appear. This would suggest a “physical” exclusion of its airspace from the airspace of the CTR, but, to tell the truth, in the explanatory notes of Malpensa CTR no mention is made of this.

MALPENSA CTR Zona 2

Una piccola “striscia” di spazio aereo (appena 500ft il suo ingombro verticale), la cui precipua caratteristica sembra essere la classificazione: “A”.

A small “strip” of airspace ( only 500ft its vertical clutter ), whose main characteristic seems to be the classification: “A”.

La Control Zone di Malpensa

La piccola porzione della zona regolamentata Li R101 “Lomellina” che si sovrappone alla zona 2 della CTR di Malpensa è sottoposta alle regole di attraversamento riportate nella sezione ENR 5.1 dell’AIP.

A questo proposito è utile far notare che il limite verticale inferiore della zona regolamentata LI R101 è fissato a 1500ft AGL, mentre il limite verticale inferiore della zona 2 è stabilito in 1500ft AMSL.

L’area di sovrapposizione dovrebbe essere quindi piuttosto limitata.

The little portion of restricted area LI R101 “Lomellina” that overlaps zone 2 of Malpensa CTR, is subject to the crossing rules set out in section ENR 5.1 of the AIP.

In this regard, it is useful to note that the lower vertical limit of the restricted area LI R101 is set at 1500ft AGL, while the lower vertical limit of zone 2 is set at 1500ft AMSL.

The overlap area should therefore be rather limited.

La Control Zone di Malpensa

Simile l’asincronia riscontrabile fra il limite verticale inferiore della Zona Temporaneamente Riservata LI TRA 424 “Cameri” ed il limite verticale superiore dell’ATZ di Cameri.

3000 piedi AGL per il primo e 3000 piedi AMSL per il secondo:

Something similar happens between the lower vertical limit of Temporary Reserved Zone LI TRA 424 “Cameri” and the upper vertical limit of Cameri ATZ.

3000ft AGL in the first case and 3000ft AMSL for the second:

La Control Zone di Malpensa

Ad ogni buon conto, nella LI TRA 424, i cui limiti laterali coincidono quasi completamente con quelli dell’ATZ di Cameri, si svolge attività militare nei seguenti orari UTC (tra parentesi gli stessi orari nel periodo in cui vige l’ora legale):

Lunedì-Venerdì 0730-1700 (0630-1600); festivi esclusi.

La reale attivazione viene stabilita su base tattica previo coordinamento tra Milano SCCAM e Milano ACC con un’ ora di anticipo.

In any case, within LI TRA 424, whose lateral limits coincide almost completely with those of Cameri ATZ, military activity takes place in the following UTC times (in brackets during summer time):

Monday-Friday 0730-1700 (0630-1600); public holidays excluded.

Actual activation is established on a tactical basis after coordination between Milan SCCAM and Milan ACC one hour in advance.

Zone vietate

Quattro le zone vietate presenti nell’area, la LI P147 “Busto Arsizio”, la LI P190 “Novara”, la LI P271 “Novara Nord” e la LI P272 “San Martino di Trecate”.

Per le prime tre il traffico aereo è proibito ad eccezione di quello impegnato nelle procedure strumentali per gli aeroporti di Milano Malpensa o Cameri.

Nella LI P272 la proibizione per il traffico aereo civile è totale, con la sola eccezione degli aeromobili di Stato.

There are four prohibited areas in this sector: LI P147 “Busto Arsizio”, LI P190 “Novara”, LI P271 “Novara Nord” and LI P272 “San Martino di Trecate”.

For the first three, air traffic is prohibited with the exception of those involved in instrument procedures for Milano Malpensa and Cameri airports.

Within LI P272 the ban on civil air traffic is total, with the sole exception of state aircraft.

La Control Zone di Malpensa

Zone Protette

Ben rappresentate anche le aree protette, con quella di “Bosco Solivo” e quella delle “Riserve Naturali Valle del Ticino e Lago Maggiore”.

Il sorvolo di queste aree è, come noto, proibito fino a 500ft AGL, ad eccezione dei voli di Stato, soccorso, emergenza, del traffico IFR da e per gli aeroporti di Milano Malpensa e Cameri, i voli VFR lungo le rotte pubblicate in AIP ENR 6.3-3 (la carta Milano VFR Area) o regolate in AIP AD 2 LIMC.

Inoltre, se di utilità per il parco, previa autorizzazione dell’Ente Parco.

I limiti laterali di entrambe le zone appaiono evidenziati in verde nella prossima immagine, tratta dall’AIP:

The protected areas are also well represented: “Bosco Solivo” and “Riserve Naturali Valle del Ticino e Lago Maggiore”.

Overflying these areas is prohibited up to 500ft AGL, with the exception of State flights, rescue, emergency, IFR traffic to and from the airports of Milano Malpensa and Cameri, VFR flights along the routes published in AIP ENR 6.3-3 (the Milan VFR Area map) or regulated in AIP AD 2 LIMC.

In addition, the traffic considered of interest to the park, subject to authorisation by the Park Authority, can overfly the area.

The lateral limits of both zones are highlighted in green in the next image, taken from the AIP:

La Control Zone di Malpensa

Punti di riporto VFR

Nella prossima immagine, una vista in pianta dell’intera CTR, sono rappresentati anche tutti i punti di riporto VFR rilevanti.

Ricordo che i punti evidenziati in rosso sono quelli sui quali è possibile effettuare un’attesa prima di interessare l’aeroporto di Cameri.

I punti PARABIAGO-SAMARATE-MALPENSA AD-MARANO TICINO e ROMAGNANO (non rappresentato) sono collegati da una rotta VFR pubblicata sulla cartografia AIP.

In the next image, a plan view of the entire CTR, are also represented all the relevant VFR reporting points.

I remind you that the points highlighted in red are visual holding gates for Cameri airport.

The points PARABIAGO-SAMARATE-MALPENSA AD-MARANO TICINO and ROMAGNANO (not represented) are connected by a VFR route published on the AIP map.

La Control Zone di Malpensa

Informazioni aggiuntive sulla CTR

Come anticipato all’inizio del post, il Servizio APP viene svolto da Milano ACC (chiamata radio: Milano Radar) sulle frequenze 125.630 MHz (spaziatura 8.33 Khz), 126.750 MHz e 134.175 MHz.

Valgono inoltre le seguenti restrizioni per il traffico VFR:

1) Avvicinamenti, atterraggi e decolli in VFR non consentiti ad eccezione degli aeromobili di base ed attività di elicotteri.

2) In caso di atterraggi su pista 17L/17R di Malpensa tutta l’attività sull’aeroporto di Vergiate sarà sospesa.

3) In caso di indisponibilità di MMP DME o in caso di indisponibilità simultanea di MMP VOR e MMP NDB, l’attività sugli aeroporti di Vergiate e Venegono sarà sospesa.

As anticipated at the beginning of the post, the APP Control Service is carried out by Milano ACC (call sign: Milano Radar) on the frequencies 125.630 MHz (spacing 8.33 Khz), 126.750 MHz and 134.175 MHz.

The following restrictions also apply to VFR traffic:

(1) landings and take-off in VFR are not authorized, except for base aircraft and helicopter operations.

(2) In case of landing on runway 17L/17R at Milano Malpensa, all activity at Vergiate airport shall be suspended.

(3) In the event of unavailability of MMP DME or in the event of the simultaneous unavailability of MMP VOR and MMP NDB, activity at Vergiate and Venegono airports shall be suspended.

Il NOTAM A6322/18, successivamente incorporato in AIP con la variante AIRAC A10/18, istituisce la seguente nuova regolamentazione per il controllo della velocità, relativa all’aeroporto di Milano Malpensa:

Controllo della velocità

I piloti degli aeromobili in partenza, dopo aver completato le procedute di abbattimento del rumore, devono mantenere una IAS non superiore a 230 kt fino ad attraversare 6000ft e non superiore a 250 kt al di sopra di 6000ft fino all’attraversamento di FL100.

I citati limiti di velocità possono essere cancellati dall’ente ATC con la frase:

NO ATC SPEED RESTRICTION”

Qualora i piloti siano impossibilitati a rispettare tali limitazioni, devono informare l’Ente ATC al momento della richiesta di autorizzazione alla messa in moto.

Se tale evenienza dovesse verificarsi durante il volo, i piloti dovranno immediatamente informare l’Ente ATC, mantenendo la minima velocità operativa accettabile.

NOTAM A6322/18, later incorporated in AIP with AIRAC A10/18, establishes the following new regulation for speed control:

Speed control

Pilots of the departing aircraft, after completing noise abatement procedures, shall maintain an IAS not exceeding 230 kt until crossing 6000ft and not exceeding 250 kt above 6000ft until crossing FL100.

The above mentioned speed limit may be removed by ATC with the phrase:

NO ATC SPEED RESTRICTION”

Pilots unable to comply with such limitation, shall inform ATC when requesting start-up clearance. Similarly, whenever such a case should arise during flight, pilots shall immediately advise ATC, maintaining the minimum operational speed acceptable.

_____

UPDATE del 21 Giugno 2019:

Nello spazio aereo controllato sotto la giurisdizione di Milano ACC si applica la minima separazione radar di 5NM, ad eccezione dell’area di seguito descritta, modificata dal NOTAM A2466/19 (successivamente incorporato in AIP con la variante AIRAC A6/19), dove la minima separazione radar è di 3NM:

Cerchio di 60NM di raggio centrato su 45°37’14″N 008°43’48″E (Malpensa 1 Radar) e sovrapposizione di due cerchi di 60NM di raggio centrati su:

45°27’36″N 009°15’55″E  (Lambro Radar) e

45°40’21″N 009°42’31″E (Bergamo Radar)

entro i limiti laterali e verticali di Milano CTA/Milano TMA e delle CTR di Malpensa, Linate e Bergamo.

Nota:

Come appropriato e quando maggiori, si applicano le minime separazioni radar per turbolenza di scia riportate in AIP Italia EBR 1.1 paragrafo 9.4

_____

UPDATE del 3 Marzo 2020 (AIRAC A2/20 in vigore dal 26 Marzo 2020):

La zona per il volo da diporto sportivo CASALEGGIO AREA, situata all’interno della CTR di Malpensa (a Ovest dell’aeroporto di Cameri) è stata completamente eliminata.

_____

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *