Aree di responsabilità delle ACC-FIC italiane

Aree di responsabilità delle ACC-FIC italiane

A partire dal 24 Maggio 2018, data di entrata in vigore dell’AIRAC A4/18, saranno modificati i confini che separano le aree di responsabilità delle ACC-FIC italiane.

Starting from May 24, 2018, effective date of AIRAC A4/18, the boundaries separating the areas of responsibility of the Italian ACC-FIC will be modified.

Milano ACC/FIC

A Est, il confine che separa la sua giurisdizione da quella di Padova ACC/FIC diviene molto più lineare a partire dal punto NESTI.

In un piccolo settore si riduce lo spazio aereo di competenza di Milano ACC/FIC, ma in un altro si espande ai danni di quello di Padova.

Ecco il dettaglio. (in verde i nuovi limiti, in rosso quelli vecchi)

To the East, the border separating its jurisdiction from Padova ACC/FIC becomes much more linear starting from NESTI waypoint.

In a small sector, the airspace under the jurisdiction of Milano ACC/FIC is reduced, but in a second one it expands to the disadvantage of the one of Padova ACC/FIC

Here is the detail. (in green the new limits, in red the old ones)

Aree di responsabilità delle ACC-FIC italiane

A Sud, invece, Milano acquisisce un triangolo di spazio aereo posto a Nord della Corsica, precedentemente sotto la giurisdizione di Roma FIC/ACC (seppure all’interno della FIR/UIR di Milano).

To the South, instead, Milano ACC/FIC acquires a triangle of airspace located north of Corsica, previously under the jurisdiction of Roma FIC/ACC (although within the FIR/UIR of Milano).

Aree di responsabilità delle ACC-FIC italiane

Nella prossima immagine, il complesso dello spazio aereo di competenza di Milano ACC/FIC.

In the next picture, the whole airspace under the responsibility of Milano ACC/FIC.

Aree di responsabilità delle ACC-FIC italiane

Padova ACC/FIC

Del confine ad Ovest con la giurisdizione di Milano ACC/FIC si è già accennato poco sopra.

A Sud, è riscontrabile un generale arretramento del suo spazio aereo di competenza a favore delle ACC/FIC di Roma e Brindisi, già a partire dal punto GAVRA, per chiudere col punto TORPO, ai confini con lo spazio aereo croato.

We have already mentioned above the border to the West with the jurisdiction of Milano ACC/FIC.

To the South, there is a general retreat of its airspace of competence in favor of the ACC/FIC of Roma and Brindisi, starting from the GAVRA waypoint, ending with TORPO waypoint, at the border with the Croatian airspace.

Aree di responsabilità delle ACC-FIC italiane

Nella immagine seguente, il complesso dello spazio aereo di competenza di Padova ACC/FIC.

In the following image, the whole Padova ACC/FIC responsibility area.

Aree di responsabilità delle ACC-FIC italiane

Brindisi ACC/FIC

Il suo confine Nord-Ovest con lo spazio aereo di competenza di Padova ACC/FIC si espande, ma cede a Roma ACC/FIC il piccolo triangolo con un vertice basato sul punto ATRUP.

Its North-West border with area of responsibility of Padova ACC/FIC expands, but it gives to Roma ACC/FIC the small triangle with a vertex based on the ATRUP waypoint.

Aree di responsabilità delle ACC-FIC italiane

Più a Sud, la linea che separa lo spazio aereo di competenza fra Brindisi e Roma FIC/ACC non è più coincidente con quella che separa le relative FIR/UIR, già a partire dal punto ASPIR.

Il bilancio finale è in pareggio: in una porzione si espande Roma, in un’altra Brindisi.

Further south, the line separating the responsibility areas of Brindisi and Rome FIC/ACC no longer coincides with the line separating the relative FIR/UIR, starting from ASPIR waypoint.

The final outcome is balanced: in one portion Roma ACC/FIC expands, in another one, Brindisi.

Aree di responsabilità delle ACC-FIC italiane

Nella prossima immagine, il complesso dello spazio aereo di competenza di Brindisi ACC/FIC, settore Nord.

In the next picture, the Brindisi ACC/FIC area of responsibility, Northern sector.

Aree di responsabilità delle ACC-FIC italiane

Nel settore posto a Sud, invece, l’espansione dell’area di responsabilità di Brindisi ACC/FIC ai danni di quella di Roma ACC/FIC e all’interno della FIR/UIR di Roma, risulta assai più evidente.

In the Southern sector, instead, the expansion of the area of responsibility of Brindisi ACC/FIC to the detriment of that of Rome ACC/FIC and within the FIR/UIR of Rome, is much more evident.

Aree di responsabilità delle ACC-FIC italiane

 

Roma ACC/FIC

Avendo già affrontato nelle precedenti sezioni il dettaglio delle modifiche riguardanti l’area di responsabilità di Roma ACC/FIC, mi limito a riproporre un confronto fra i suoi vecchi limiti laterali e quelli nuovi.

Having already dealt in the previous sections with the details of the changes concerning the area of responsibility of Rome ACC/FIC, I limit myself to propose a comparison between its old lateral limits and the new ones.

Aree di responsabilità delle ACC-FIC italiane
Settore Nord /North sector

 

Aree di responsabilità delle ACC-FIC italiane
Settore Sud / South Sector

_____

UPDATE del 13 Giugno 2020 (AIRAC A6/20, in vigore dal 16 Luglio 2020)

Anche se non di stretta pertinenza all’argomento del post, mi sembra giusto segnalare qui la variazione che ha interessato le aree di competenza degli ARO/CBO ENAV:

L’ATS Reporting entro lo spazio aereo di giurisdizione di ENAV S.p.A. è fornito dalle unità ARO CBO (ATS Reporting Offices with central briefing capabilities) come segue:

– 0600-2200 (0500-2100) dalle Unità ARO/CBO di Milano e Roma in accordo ai limiti geografici rappresentati in AIP GEN 3.1-9

– 2201-0559 (2101-0459) dall’ Unità ARO/CBO di Roma per l’ intero spazio aereo sotto la giurisdizione di ENAV S.p.A.

Although not strictly pertinent to the topic of the post, it seems fair to point out here the variation that has affected the responsibility areas of the ARO/CBO ENAV:

ATS Reporting within the airspace under the jurisdiction of ENAV S.p.A. is provided by ARO CBO (ATS Reporting Offices with central briefing capabilities) as follows:

– 0600-2200 (0500-2100) by ARO/CBO Units of Milano and Roma, according to the geographical limits represented in AIP GEN 3.1-9.

– 2201-0559 (2101-0459) from the ARO/CBO Unit of Roma for the entire airspace under the jurisdiction of ENAV S.p.A.

In sintesi, di notte, gli aeroporti precedentemente serviti dall’ARO/CBO di Milano passano sotto la giurisdizione dell’ARO/CBO di Roma.

(il provvedimento è già attualmente operativo, perché introdotto a mezzo NOTAM qualche mese fa)

In other words, at night, the airports previously served by Milano ARO/CBO pass under the jurisdiction of Roma ARO/CBO.

(the measure is already operational, because it was introduced by NOTAM a few months ago)

_____

 

UPDATE del 29 Luglio 2020 (AIRAC A7/20, in vigore dal 13 Agosto 2020)

Tutte le frequenze UHF che apparivano in AIP per i servizi FIC e ACC sono state rimosse. 

E’ ipotizzabile che esse continuino ad essere riportate solo sulla pubblicazione militare MILAIP.

All UHF frequencies that were published in AIP for FIC and ACC services have been removed.

It is conceivable that they continue to be reported only on the military publication MILAIP.

_____

 

Comments

  • Sempre grazie per le preziose informazioni.
    Una domanda: in AIP ENR 2.1.1.1-14 si indicano le frequenze di Padova FIC e si dice che la frequenza di 126.425 è “disponibile per il traffico VFR a sud ed est della zona di responsabilità di Padova FIC”. Supponiamo un traffico proveniente da est e diretto verso la zona di responsabilità (quindi un traffico in territorio non ancora italiano): significa che è una frequenza disponibile per quel traffico PRIMA del suo ingresso in Italia (o comunque nella zona di responsabilità) per il contatto necessario prima dell’attraversamento del confine?
    La ringrazio.

    Andrea

    • Grazie a lei per il commento, Andrea.

      In effetti la frase potrebbe prestarsi a qualche fraintendimento.
      In realtà credo si intenda che la frequenza 126.425 MHz è usabile nei settori Sud ed Est della stessa area di responsabilità di Padova ACC/FIC.
      Pertanto, escluderei che ci si riferisca a traffico proveniente da FIR estere.
      Tra l’altro, non essendo espressi dei limiti laterali di questi settori, risulta difficile collocarli con precisione.
      Una buona serata

      Fabio Patrassi

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *