Servizi del traffico aereo AM

L’Aeronautica Militare condivide con ENAV SpA la gestione ed il controllo degli spazi aerei italiani e, pur avendone ceduti molti negli ultimi anni, continua a rappresentare una realtà importante nel settore.

Raccolgo in questo post un elenco delle ultime variazioni alle informazioni aeronautiche relative ai servizi del traffico aereo AM e agli apparati utilizzati per la loro fornitura.

AMENDOLA

AIRAC A4/19

Modificata la posizione del TACAN di Amendola “MNL” (CH 99Y) alle nuove coordinate 41°32’52”N 015°41’23”E.

L’antenna è stata spostata di circa due chilometri.

Servizi del traffico aereo AM

NOTAM A7849/19

La manutenzione dell’apparato TACAN di Amendola ‘MNL’ verrà svolta ogni martedì dalle 0800/z alle 1000/z (0700/z-0900/z)

AIRAC A9/19

La frequenza di Amendola APP/Radar 118.850 MHz viene modificata in 118.855 MHz.

Variata anche la frequenza di Amendola TWR, che diventa 118.205 MHz.

CAMERI

NOTAM A5370/19

Istituita una nuova frequenza per Cameri Torre: la 118.180 MHz.

GHEDI

AIRAC A4/19

Lieve modifica della posizione dell’apparato TACAN di Ghedi ‘GHE’.

Le nuove coordinate sono 45°26’25”N 010°15’50”E.

NOTAM A8126/19 (12 Novembre 2019)

Variazione dell’elevazione dell’antenna DME, che cambia per leggere 120m anziché 102m.

GIOIA DEL COLLE

AIRAC A8/19

Anche Gioia del Colle si allinea alla canalizzazione 8.33 KHz.

La frequenza Gioia Tower 122.450 MHz viene modificata in 122.455 MHz.

La frequenza Gioia Approach/Radar 130.650 MHz viene modificata in 130.655 MHz.

GRAZZANISE

AIRAC A7/19

Viene istituita una nuova frequenza per il Servizio di Controllo di Avvicinamento di Grazzanise.

Si tratta della 135.255 MHz, che si va ad aggiungere alla 122.100 MHz.

La frequenza APP 140.400 MHz, invece, è stata eliminata.

Ricordo che l’APP di Grazzanise, operante all’interno dell’omonima CTR, fornisce il suo servizio in orario H24.

ISTRANA

NOTAM A7787/19

Cambiano gli orari operativi dei servizi del traffico aereo.

Istrana TWR sarà attiva dal Lunedì al Venerdì dalle 0700/z alle 1900/z (0600/z-1800/z), ad eccezione dei giorni festivi e del 24 Giugno.

LECCE GALATINA

AIRAC A4/19

La manutenzione dell’apparato TACAN del VORTAC di Lecce “LCC” sarà svolta ogni Venerdì dalle 1200/z alle 1400/z (1100/z-1300/z).

AIRAC A8/19

La frequenza APP di Lecce 118.950 MHz viene modificata in 118.955 MHz.

La frequenza TWR di Lecce Galatina 119.550 MHz viene modificata in 119.555 MHz.

SIGONELLA

AIRAC A4/19

La copertura dell’apparato NDB di Sigonella ‘SIG’ passa da 30NM a 40NM, con le seguenti limitazioni operative (a 40NM):

030°/100° MRA 4000ft

100°/155° MRA 5000fy

155°/200° MRA 8000ft

200°/250° MRA 7000ft

250°/320° MRA 6000ft

320°/345° MRA 8000ft

345°/030° MRA 20000FT

AIRAC A7/19

La frequenza di Sigonella TWR 118.050 MHz viene modificata in 118.055 MHz.

_____

 

 

Tagged , ,

6 thoughts on “Servizi del traffico aereo AM

  1. Ciao Fabio, ci siamo sentiti qualche tempo fa via e-mail. Ti volevo chiedere se questo argomento non l’hai gia’ trattato, mi piacerebbe conoscere il funzionamento, le caratteristiche, le capacita’ e le limitazioni del servizio radar (primario e secondario) per quanto riguarda il controllo del traffico VFR che attraversa le CTR. Spesso contattiamo APP ed i Radar (anche se non ho compreso la differenza) per essere autorizzati all’attraversamento di una CTR, ma non sappiamo quello che c’e’ dietro questo tipo di ATS. Quali sono le capacita’ dei radar di vedere un velivolo che ha il transponder su OFF, magari un apparecchio VDS fatto di tela e legno? Quanto e’ grande la circonferenza di indeterminatezza nel localizzare un velivolo? Quali sono le tue raccomandazioni per noi piloti al fine di meglio usufruire del servizio APP e Radar? Franco Ralli

    1. Ancora buonasera, Franco.

      Data la complessità della risposta, preferisco inviartela via e-mail.

      una buona serata…

      Fabio Patrassi

  2. Ciao Fabio, dove c’e’ un aeroporto militare e’ automatico che i ATS siano gestiti dall’Aeronautica Militare? E viceversa, dove l’aeroporto e’ gestito da ENAV i ATS sono gestiti da ENAV? Compreso il servizio di Meteorologia?

    Franco Ralli

    1. Buonasera Franco,

      scusa per il ritardo nella risposta.
      Tutto dipende dagli orari dei servizi del traffico aereo . Nel caso degli aeroporti militari, in alcuni casi essi non sono assicurati H24.
      Pertanto, al di fuori degli orari di servizio, lo spazio aereo delle CTR e delle ATZ assume la classificazione e l’organizzazione dello spazio aereo in cui esso è compreso.
      Può così accadere che in quel lasso di tempo i servizi del traffico aereo siano forniti da ENAV anziché da AM.
      Comunque, in generale, si può dire che il servizio di controllo di aerodromo di un aeroporto civile è fornito da ENAV e che quello di un aeroporto militare è fornito da AM.
      Se parliamo invece di controllo di avvicinamento, ci sono situazioni più complesse.
      Ad esempio Verona APP (ENAV) fornisce il controllo di avvicinamento per l’aeroporto militare di Ghedi.
      Viceversa, Catania APP (AM) fornisce il controllo di avvicinamento per l’aeroporto civile di Catania Fontanarossa (ENAV).
      La gestione dei servizi meteorologici, è solitamente più intuitiva.

      Grazie per il commento.

      Fabio Patrassi

      1. Grazie Fabio. Se ho ben compreso ogni CTR, ogni aeroporto e’ un caso a se stante. Se AM non copre le H24 ENAV fornira’ i servizi, ma quale tipo di servizi? Potresti fare qualche esempio reale. Mi e’ capitato di volare nel CTR Amendola che non e’ attivo nei giorni festivi, anche se poi un 1 di maggio erano attivi. Anche aeroporti militari, non inseriti in una CTR, disattivano la loro ATZ nei giorni festivi come Viterbo, Guidonia e Luni/Sarzana. Inoltre, circa il fatto che lo spazio aereo delle CTR e delle ATZ assume la classificazione e l’organizzazione dello spazio aereo in cui e’ compreso, sta a significare che quando lo spazio aereo controllato non e’ attivo viene declassato alla stessa classe dello spazio aereo entro la CTR o la ATZ si trova. Di norma diventa classe G e quindi non controllato.

        1. Un esempio reale? La CTR di Aviano.
          In AIP puoi leggere: Lo spazio aereo è declassato a “G” quando il CTR di Aviano non è attivo. Le informazioni sullo stato di attivazione del CTR di Aviano sono fornite dall’APP di Aviano sulla FREQ 120.125 MHz oppure, al di fuori dell’orario dell’APP di Aviano, dal FIC di Padova sulla FREQ 124.150 MHz.
          Durante la classificazione in spazio aereo di tipo “G” i servizi di FIS e ALRS sono forniti da Padova
          ACC.

          Io consiglio sempre la lettura dei NOTAM in vigore, perché un aeroporto militare, ancorché considerato chiuso nelle pubblicazioni, potrebbe avere la necessità operativa straordinaria di aprire in un giorno festivo, oppure di prolungare i servizi del traffico aereo nei giorni feriali.

          Per Viterbo, Guidonia e Luni Sarzana il discorso è ancora diverso, perché parliamo di ATZ classificate “G”.

          La “disattivazione” significa solo che non sono più forniti servizi del traffico aereo.

          http://aeronauticalinformation.it/index.php/2017/10/19/aerodrome-traffic-zones-anomale/
          Ti confermo: di norma una CTR o un’ATZ militare, quando inattivi, vengono classificati “G”.

Join the Conversation

Will not be published.