Informazioni aeronautiche di Venezia Tessera e Lido

Rinnovo oggi un mio post, vecchio di due anni, riferito alle informazioni aeronautiche di Venezia Tessera e Lido.

Venezia Tessera

La variante AIRAC A9/19, in vigore dal 10 Ottobre 2019, fotografa le variazioni risultanti dai lavori annunciati dal Supplemento S18/19, ormai scaduto.

Ecco i dettagli:

Generalità

– La variazione magnetica e la variazione annuale dell’aeroporto cambiano in: 3°E (2015) / 7’E.

– Il codice di riferimento ANNESSO 14 per infrastrutture di volo diventa 4E.

 

Vie di circolazione

Revisione totale delle caratteristiche delle vie di circolazione (larghezza, superficie e resistenza):

A’ – 32m / ASPH / PCN 120F/A/W/T

B’ e ‘J’ – 30m / ASPH / PCN 120F/A/W/T

C’ – 29m / ASPH / PCN 120F/A/W/T

D’ – 24m / ASPH / PCN 120F/A/W/T

E’, ‘F’, ‘G’, ‘K’, ‘N’, ‘P’, ‘R’ e ‘S’ – 23m / ASPH / PCN 120F/A/W/T

H’ – 28m / ASPH / PCN 120F/A/W/T

L’ – 25m / ASPH / PCN 90F/A/W/T

Q’ – 38m / ASPH / PCN 120F/A/W/T

T’ – 45m / ASPH / PCN 120F/A/W/T

W’ – 32m / ASPH / PCN 90F/A/W/T

 

Piste

– Orientamento magnetico delle piste:

RWY 04L e 04R – 039°

RWY 22L e 22R – 219°

– La lunghezza della RWY 04L/22R diventa 2738m (era 2780m).

– la lunghezza della strip RWY 04L/22R diventa 2858m (era 2900m)

– Il valore di resistenza delle RWY 04L/22R e 04R/22L diventa PCN 120F/A/X/T (era PCN 90F/A/X/T). Superficie in asfalto.

– la nota relativa alla presenza di testate in calcestruzzo è stata rimossa.

RWY 04L

– le coordinate della THR 04L diventano 45°29’43.56”N 012°20’09.29”E (THR arretrata di circa 55 metri)

– le coordinate di fine pista 04L diventano 45°30’49.34”N 012°21’33.86”E (pressoché invariate)

– elevazione THR/massima elevazione TDZ: 6.9ft / 7.2ft

– ondulazione del geoide alla THR: 143.1ft (era 143.5ft)

– dimensioni CWY: 90m x 150m (erano 360m x 180m)

– la soglia pista 04L è ora coincidente con la testata (in precedenza era spostata di 94 metri)

Nota: in rosso sono segnalate le aree non accessibili.

Informazioni aeronautiche di Venezia Tessera e Lido

RWY 22R

– le coordinate della THR 22R diventano 45°30’49.34”N 012°21’33.86”E (pressoché invariate)

– le coordinate di fine pista 22R diventano 45°29’43.56”N 012°20’09.29”E (avanzate di circa 55 metri)

– elevazione THR/massima elevazione TDZ: 5.4ft / 6.8ft

– ondulazione del geoide alla THR: 143.3ft (era 143.5ft)

– dimensioni CWY: 90m x 150m (erano 200m x 180m)

– dimensioni RESA: 132m x 90m (erano 90m x 90m)

Nota: in rosso sono segnalate le aree non accessibili.

Informazioni aeronautiche di Venezia Tessera e Lido

RWY 04R

– le coordinate della THR 04R diventano 45°29’38.86”N 012°20’15.79”E (pressoché invariate)

– le coordinate di fine pista 04R diventano 45°30’58.16”N 012°21’57.77”E (pressoché invariate)

– elevazione THR/massima elevazione TDZ: 7.0ft / 7.0ft

– ondulazione del geoide alla THR: 143.3ft (era 143.4ft)

– dimensioni RESA: 240m x 145m (erano 240m x 90m)

RWY 22L

– le coordinate della THR 22L diventano 45°30’58.16”N 012°21’57.77”E (pressoché invariate)

– le coordinate di fine pista 22L diventano 45°29’38.86”N 012°20’15.79”E ( pressoché invariate)

– elevazione THR/massima elevazione TDZ: 6.7ft / 6.8ft

– ondulazione del geoide alla THR: 143.0ft (era 143.5ft)

– dimensioni RESA: 240m x 150m (erano 240m x 90m)

Nota: in rosso sono segnalate le aree non accessibili.

Informazioni aeronautiche di Venezia Tessera e Lido

Distanze dichiarate

RWY 04L

TORA 2738m TODA 2828m ASDA 2738m LDA 2738m

INT TKOF ‘S’

TORA 2420m TODA 2510m ASDA 2420m

RWY 22R

TORA 2738m TODA 2828m ASDA 2738m LDA 2738m

INT TKOF ‘K’ (nuovo)

TORA 2040m TODA 2130m ASDA 2040m

INT TKOF ‘Turn pad’ (nuovo)

TORA 2600m TODA 2690m ASDA 2600m

RWY 04R

TORA 3300m TODA 3520m ASDA 3300m LDA 3300m

INT TKOF ‘B’ (nuovo)

TORA 3170m TODA 3390m ASDA 3170m

INT TKOF ‘C’ (nuovo)

TORA 2290m TODA 2510m ASDA 2290m

RWY 22L (invariate)

TORA 3300m TODA 3520m ASDA 3300m LDA 3300m

INT TKOF ‘H’ (invariate)

TORA 2650m TODA 2870m ASDA 2650m

Impianti luminosi

RWY 04L

La lunghezza del Sistema di Avvicinamento Luminoso Semplice (SALS) diventa di 660 metri;

Le caratteristiche del PAPI diventano le seguenti: angolo di discesa 3°12’, Minima Altezza Occhio-soglia Pista (MEHT) 21.1m

Le luci di bordo pista sono bianche per i primi 2138 metri e gialle per i restanti 600 metri. Spaziatura: 60 metri.

RWY 22R

Le caratteristiche del PAPI diventano le seguenti: angolo di discesa 3°12’, Minima Altezza Occhio-soglia Pista (MEHT) 21.4m

Le luci di bordo pista sono bianche per i primi 2138 metri e gialle per i restanti 600 metri. Spaziatura: 60 metri.

RWY 04R

La Minima Altezza Occhio-soglia Pista (MEHT) del PAPI diventa 19.0m

La spaziatura delle luci di asse centrale diventa di 15 metri.

RWY 22L

La lunghezza del Sistema di Avvicinamento Luminoso Semplice (SALS) diventa di 420 metri;

Le caratteristiche del PAPI diventano le seguenti: angolo di discesa 3°12’, Minima Altezza Occhio-soglia Pista (MEHT) 21.0m

La spaziatura delle luci di asse centrale diventa di 15 metri.

 

Meteo

Questi sono gli anemometri presenti nell’aeroporto:

1) 75m prima della soglia RWY 04R, lato destro dell’asse centrale;

2) 40 m prima della soglia RWY 22L, lato sinistro dell’asse centrale.

 

Uso preferenziale delle piste

Pubblicata una nuova normativa:

 

Piazzali

Limitazioni e regolamentazioni sui piazzali:

Informazioni aeronautiche di Venezia Tessera e Lido

Cancellate le informazioni relative al Piazzale de-icing

 

Norme per l’utilizzo delle vie di rullaggio

Cancellate le seguenti prescrizioni, presenti nella versione precedente della pubblicazione:

– La pista 04L/22R è utilizzata come TWY T quando la pista 04R/22L è attiva

– Il raccordo S è utilizzabile da aeromobili di Codice E quando lo stand 442 è libero o se condotti dal follow-me.

 

Operazioni per l’utilizzo della pista nel tempo strettamente necessario

UPDATE del 10 Ottobre 2019:

Il NOTAM A6864/19, emesso in una fase successiva alla pubblicazione della variante AIRAC A9/19, aggiunge la seguente porzione di testo al di sottyo della prima riga:

IN ORDER TO GUARANTEE TRAFFIC REQUIREMENTS, PILOTS ARE REQUIRED TO VACATE THE ACTIVE RUNWAY AS QUICKLY AS POSSIBLE, IN COMPLIANCE WITH SAFETY. EXTENDED OCCUPANCY OF THE RUNWAY IN USE MAY RESULT IN THE INTERRUPTION OF THE SUBSEQUENT APPROACH.
AFTER POINT 2) OF PARAGRAPH ‘MEDIUM/LIGHT ARRIVING AIRCRAFT’ ADD AS FLW:
IF NOT ABLE TO COMPLY WITH THESE REQUIREMENTS, THE PILOT SHOULD NOTIFY VENEZIA TWR ON FIRST CONTACT.

 

Disposizioni per gli aeromobili dell’Aviazione Generale

Aggiunta la seguente norma:

Gli elicotteri non sono autorizzati (esclusi voli di Stato). Eventuali eccezioni devono essere concordate con il Responsabile di Scalo via telefono + 39 041 2606420; non sono mai ammessi elicotteri con pattini.

 

Procedure antirumore

Informazioni aeronautiche di Venezia Tessera e Lido

 

Procedure di radio avaria

 

Operazioni di de-icing

Informazioni generali:

Sull’aeroporto di Venezia/Tessera le operazioni de-icing vengono effettuate sulle apposite aree come segue:

– DE-ICING BAY 1 Turn Pad 04L: MAX codice E

– DE-ICING BAY 2 Intermediate Holding Position M7: MAX codice C

Dal 15 novembre al 15 marzo, Turn Pad 04L può essere utilizzato come DE-ICING BAY 1 con RWY 04R/22L attiva, sotto la responsabilità del Gestore per ciò che concerne la movimentazione di aeromobili e mezzi.

Quando RWY 04L/22R è attiva Turn Pad 04L non può essere utilizzato come DE-ICING BAY 1.

 

Cartografia

Sono state pubblicate nuove versioni delle HOT SPOT Map, relative stavolta a tutte le piste (in precedenza erano riferite alle sole RWY 04R e 04L).

Nuove versioni, ovviamente, anche per Low Visibility Procedures Chart, Aircraft Parking Docking Chart e per Aerodrome Obstacle Chart, i cui dati sono stati ampiamente utilizzati per le numerose variazioni delle caratteristiche fisiche delle piste.

Venezia Lido

Non ci sono grandi variazioni di cui dare conto, per cui mi limito ad accennare alle sue principali caratteristiche.

L’aeroporto è gestito dalla Società Nicelli SpA, ed è usabile solo dagli aeromobili di aviazione generale (GAT) con peso massimo al decollo di 5700 kg e fino a 9 passeggeri.

L’orario dell’amministrazione aeroportuale è stato aggiornato dal NOTAM C0626/19 ed ora è il seguente:

0800/z-SS (0700/z-1700/z nel periodo in cui vige l’ora legale).

L’ATZ di Venezia Lido è classificata ‘G’ ed al suo interno opera l’AFIS (Lido Aerodrome Info) in orario 0800/z-1600/z (0700/z-1500/z) sulla frequenza 118.525 MHz.

Normativa VFR

Quando i servizi ATS non sono forniti il traffico VFR e’ autorizzato ad operare in stretta osservanza alle seguenti condizioni e procedure:

a)

al di fuori degli orari di di servizio dell’amministrazione aeroportuale e’ obbligatorio richiedere un’autorizzazione preventiva al gestore aeroportuale che assicurerà la fornitura del servizio antincendio.

b)

le condizioni meteorologiche devono essere valutate dal pilota comandante che rimane anche responsabile per la determinazione delle minime meteorologiche applicabili

c)

I VRP (punti di riporto a vista) per entrare/uscire dall’ATZ di Venezia/Lido sono:

da/a Sud: PORTO DI MALAMOCCO (PZS3)

da/a Nord Est: LIDO DI JESOLO (PZE1)

d)

la pista da utilizzare e’ determinata dal pilota comandante a mezzo di osservazione visiva diretta

e)

restrizioni all’ATZ di Venezia/Lido:

attività di addestramento permessa soltanto agli ACFT di base a LIPV (Venezia/Lido) e in orario diurno. Massimo 2 ACFT simultanei sono permessi se l’istruttore e’ a bordo, altrimenti e’ permesso un solo ACFT alla volta.

agli ACFT non di base a LIPV eccetto voli HEMS, SAR, MEDEVAC, emergenza e di stato e’ permesso solo di:

1. decollare con lo scopo di lasciare l’ATZ o

2. entrare nell’ATZ con lo scopo di atterrare

non sono permesse attività acrobatiche, aviolancistiche e altre attività speciali

attivita’ in VFR/N permessa solo ad elicotteri ed esclusivamente per i seguenti propositi:

1. decollare allo scopo di lasciare l’ATZ (preferenzialmente da pista 05)

2. entrare nell’ATZ con lo scopo di atterrare (preferenzialmente per pista 23)

Nota: i voli HEMS sono esentati dalle restrizioni sopra menzionate

f)

tutto il TFC al suolo o in volo dovra’ sempre dare la precedenza ai voli HEMS e SAR in arrivo/partenza

g)

i piloti devono informare il gestore aeroportuale prima di decollare TO/FM l’aeroporto LIPV notificando:

nominativo

tipo di aeromobile

numero di persone a bordo

ETD/ETA

ogni altra informazione ritenuta utile dal pilota

h)

i piloti devono trasmettere sulla FREQ 118.525Mhz, iniziando sempre le comunicazione con ‘LIDO RADIO’ e riportando la posizione:

per decollare da LIPV:

al parcheggio prima di iniziare il rullaggio, dichiarando verso quale posizione di attesa della pista si stia dirigendo

entrando in pista per il decollo

dopo il decollo, riportando orario, punto di uscita e quota

sul punto di uscita comunicando quota e direzione di allontanamento

Nota: il pilota responsabile di un volo con un FPL ‘Z’ (VFR/IFR) deve verificare la presenza di eventuale slot (CTOT) e garantirne il rispetto

per atterrare sull’aeroporto di LIPV:

prima di giungere sul punto di ingresso (VRP), specificando direzione di provenienza e quota

all’ingresso in sottovento, specificando la pista che intende utilizzare per l’atterraggio

in base, specificando la pista che intende utilizzare

in caso di riattaccata

a terra riportando l’orario di atterraggio

liberando la pista

al parcheggio

i)

procedure di contingency devono essere applicate come segue:

condizione meteo sotto le minime VMC:

l’ACFT in arrivo dovrà procedere verso un altro aeroporto idoneo.

L’atterraggio dovrà essere comunicato immediatamente al gestore aeroportuale di LIPV

specificando l’aeroporto di arrivo

la partenza dovrà essere annullata o ritardata, comunicando al gestore il nuovo stimato o la cancellazione del volo

Nota: le comunicazioni riportate sopra non sostituiscono la necessita’ di chiudere il piano di volo che, se presentato, dovrà essere chiuso in accordo alle regole dell’aria

avaria radio

l’ ACFT in arrivo procederà per il sottovento. Se a seguito di osservazione diretta la pista non e’ occupata dovrà procedere in base e finale per l’atterraggio, altrimenti il pilota dovra’ orbitare in sottovento in attesa che la pista sia libera poi portarsi in base per il finale e l’atterraggio

l’ACFT in partenza dovrà cancellare o ritardare il volo fino alla riparazione della radio di bordo

 

VOLI IFR

Arrivi

Il pilota di un volo diretto a Venezia/Lido con piano di volo a regole miste IFR/VFR (Y) puo’ effettuare le procedure strumentali di avvicinamento a Venezia/Tessera LIPZ e poi, in accordo alle condizioni meteorologiche in atto, dovrà comunicare all’ATC la conclusione della fase IFR del volo e proseguire in VFR con destinazione LIPV.

Partenze

Il pilota di un volo con piano di volo a regole miste VFR/IFR (Z) è responsabile di verificare se sia stato assegnato uno slot (CTOT) per la fase IFR del volo e di rispettarlo, contattando l’unita’ ATS responsabile per ottenere l’autorizzazione.

_____

Tagged , ,

Join the Conversation

Will not be published.