Aeroporti aperti al traffico dei VDS avanzati

La variante AIRAC A3/19 ha aggiornato la lista degli aeroporti aperti al traffico dei VDS avanzati.

Le “new entries” sono:

– Alghero Fertilia

– Ancona Falconara

– Brescia Montichiari

– Trapani Birgi

– Trieste Ronchi dei Legionari

Per quanto riguarda gli aeroporti di Pantelleria e Lampedusa, segnalo la cancellazione della nota che limitava il traffico di questo tipo di voli al solo periodo 1 Novembre / 30 Aprile.

Aeroporti aperti al traffico dei VDS avanzati

Aeroporti aperti al traffico dei VDS avanzati

Aeroporti aperti al traffico dei VDS avanzati

 

Approfitto per ricordare la specifica normativa pubblicata in ENR 1.1-23:

Sugli aeroporti dove le operazioni degli apparecchi VDS ‘avanzati’ non sono consentite dall’ Ente Nazionale Aviazione Civile (ENAC) in applicazione del decreto del Presidente della Repubblica (DPR) 133/2010, gli apparecchi VDS ‘avanzati’ possono richiedere l’autorizzazione per attraversare l’ATZ, senza inserirsi nel circuito di traffico di aeroporto o effettuare manovre che interessano la pista (decollo, atterraggio, basso avvicinamento, basso passaggio, touch and go).

L’emissione di tale autorizzazione è soggetta al traffico di aeroporto.

Inoltre:

L’attività di volo da diporto sportivo svolta all’interno dei CTR e ATZ militari è consentita solo

entro le aree ed i corridoi pubblicati in ENR 5.5.4.

Tali spazi aerei saranno considerati di classe ‘G’.

______

UPDATE del 12 Aprile 2019:

Il NOTAM A2569/19 aggiunge il seguente punto alla citata normativa pubblicata in ENR 1.1-23:

L’attività di volo da diporto sportivo condotta con apparecchi “avanzati” non è consentita all’interno delle ATZ di Milano Linate, Milano Malpensa, Bergamo Orio al Serio, Roma Fiumicino e Venezia Tessera.

_____

Esistono poi condizioni particolari stabilite per voli VFR all’interno di alcune CTR.

LINATE CTR

1) All’interno della CTR di LINATE sono vietati tutti i voli VFR ad eccezione dei voli in partenza/arrivo da/per gli aeroporti nonché le aviosuperfici e le elisuperfici, autorizzate dalle competenti autorità;

2) voli di lavoro aereo se autorizzati;

3) aeromobili e voli di Stato, voli di soccorso, emergenza e ambulanza.

Nota: Tutti i voli di cui al punto 1) e 2), devono essere condotti con transponder funzionante (SSR Modo A e Modo C) e sempre acceso.

Ulteriori restrizioni sono previste per l’attraversamento della zona regolamentata LI R9 “Milano Città” e sono elencate nella pagina AIP ENR 2.1.2.23-3

MALPENSA CTR

1) All’interno della CTR e sull’aeroporto di MALPENSA, avvicinamenti, atterraggi e decolli in VFR non consentiti ad eccezione degli aeromobili di base ed attività di elicotteri.

2) In caso di atterraggi su pista 17L/17R tutta l’attività sull’aeroporto di Vergiate sarà sospesa (della particolare condizione dell’aeroporto di Vergiate ho già accennato nel mio post La Control Zone di Malpensa).

3) In caso di indisponibilità di MMP DME o in caso di indisponibilità simultanea di MMP VOR e MMP NDB, l’attività sugli aeroporti di Vergiate e Venegono sarà sospesa.

ROMA CTR

L’attività per i voli VFR è consentita solo lungo le rotte ed ai livelli pubblicati in ENR 6.3-9 se non diversamente autorizzata dall’Ente ATC competente.

E’ necessario ottenere una preventiva autorizzazione:

1) per il traffico in ingresso nelle ATZ di Fiumicino, Ciampino e Pratica di Mare;

2) prima di sorvolare i gates VFR Velletri Railway Station (REE1) – Anzio (RESE2) – Borgo Isonzo (RLS1), in accordo alle procedure descritte in AIP ENR 2.1.1.2

Nota: ulteriori restrizioni sono previste per l’attraversamento delle zone regolamentate LI R19 ‘A’ e ‘B’ “Roma Città” e sono elencate nella pagina AIP ENR 2.1.2.37-4

_____

Tagged

Join the Conversation

Will not be published.