Padova, Roma Urbe e Torino Aeritalia

Qualche notizia alla spicciolata sugli aeroporti di Padova, Roma Urbe e Torino Aeritalia.

PADOVA

La variante AIRAC A10/18 ha modificato le coordinate che tracciano il circuito addestrativo del Gruppo SOATCC (Aviazione dell’Esercito), operante sulla base di Padova.

Il circuito prevede una virata a sinistra sul punto A dopo il decollo da pista erbosa 22 (striscia erbosa 220°), un’ulteriore virata a sinistra nel punto B per il sopravento 04, ancora a sinistra sul punto C con attraversamento sulla verticale testata pista erbosa 22 (striscia erbosa 220°) ed inserimento in sottovento sinistro 04 su punto D; virata su base su punto E e virata in finale sul punto F.

Il circuito viene effettuato ad una quota di 1000 ft.

Padova, Roma Urbe e Torino Aeritalia

ROMA URBE

Una nuova carta ostacoli aeroportuale è stata redatta per la variante AIRAC A12/18.

La carta si basa su una declinazione magnetica di 3° E (anno di riferimento 2015) e ha determinato una variazione dell’orientamento magnetico delle piste 16/34, che diviene 158°/338°.

La modifica non è però stata ancora apportata alla sezione tabellare dell’AIP, che annuncia ancora un 159°/339°.

TORINO AERITALIA

Viene corretta, dalla variante AIRAC A13/18, la posizione dell’area di atterraggio degli elicotteri, le cui coordinate, in precedenza, ricadevano erroneamente nei pressi dell’adiacente zona industriale.

Padova, Roma Urbe e Torino Aeritalia

Piccolo ritocco anche per l’elevazione dell’area di atterraggio, che passa a 921ft.

Essa è ora utilizzabile anche durante le ore notturne, ma solo dal traffico del servizio medico di emergenza con elicotteri (HEMS).

 

Tagged , ,

Join the Conversation

Will not be published.