Revisione delle procedure strumentali di Brindisi

Anche per l’aeroporto di Brindisi Casale siamo di fronte ad una totale revisione delle procedure strumentali, operata con l’AIRAC A5/17, in vigore il 22 Giugno 2017.

STAR

Ecco il dettaglio delle principali modifiche apportate agli arrivi strumentali standard:

STAR RWY 13

1. Aggiunte, su tutti i punti significativi, le distanze DME dal nuovo apparato “BNS”.

2. Variato l’identificativo di tutte le STAR.

3. Rimossa la label DME REQUIRED.

4. Sulla ROBOT 2S, cambiata la MEA sull’arco 19NM BRD/15NM BNS, che diventa 4000ft fino all’intersezione con la radiale 297 BRD VOR

Revisione delle procedure strumentali di Brindisi

5. Per la GOKEL 2S, nel tratto XAPAT-GOKEL, inserito un punto di variazione MEL/MEA posto a 19NM BRD/22NM BNS. Nel tratto più vicino a XAPAT sarà sempre 5000ft. In quello più vicino a GOKEL sarà 5000ft a discrezione ATC e FL120 quando l’area pericolosa LI D25 risulterà attiva.

STAR RWY 31 BRD TACAN

1. Aggiunta, nel titolo, della specifica: BRD TACAN.

2. Variato l’identificativo di tutte le STAR (caratterizzate ora dalla lettera “K”).

3. Sulla TROTA 1K rimosso il punto posto a 19.5NM da BRD (che in effetti non aveva gran significato)

Revisione delle procedure strumentali di Brindisi

Revisione delle procedure strumentali di Brindisi

4. Per la GOKEL 1K, nel tratto XAPAT-GOKEL, inserito un punto di variazione MEL/MEA posto a 19NM BRD. Nel tratto più vicino a XAPAT sarà sempre 5000ft. In quello più vicino a GOKEL sarà 5000ft a discrezione ATC e FL120 quando l’area pericolosa LI D25 risulterà attiva.

Revisione delle procedure strumentali di Brindisi

5. Assegnazione del nominativo NOGLU allo IAF posto a 9NM da BRD DME.

Revisione delle procedure strumentali di Brindisi

STAR RWY 31 BNS

1. Cartografia di nuova pubblicazione, del tutto simile alla STAR RWY 31 BRD TACAN, con la sola modifica riguardante le distanze DME, che sono qui riferite al solo apparato BNS.

2. L’identificativo di tutte le STAR è caratterizzato dalla lettera “J”.

3. Assegnazione del nominativo NOGLU allo IAF posto a 13NM da BNS DME.

 

IAC

Ecco il dettaglio delle principali modifiche apportate alle procedure strumentali di avvicinamento:

ILS RWY 31

1. Non ci sono variazioni di rilievo rispetto alla precedente versione, ove si eccettui l’aggiunta delle distanze dal DME BNS sui punti significativi e l’assegnazione del nominativo NOGLU allo IAF posto a 9NM da BRD DME (13NM da BNS DME).

Revisione delle procedure strumentali di Brindisi

2. Inseriti i contenuti del NOTAM A8831/16 che prevedeva la sostituzione della posizione dell’OM con una distanza di 0.4NM da BRD (4.3M da BNS).

VOR-Z RWY 31

1. Non ci sono variazioni di rilievo rispetto alla precedente versione, ove si eccettui l’aggiunta delle distanze dal DME BNS sui punti significativi e l’assegnazione del nominativo NOGLU allo IAF posto a 9NM da BRD DME (13NM da BNS DME).

VOR RWY 13

1. Non ci sono variazioni di rilievo rispetto alla precedente versione, ove si eccettui l’aggiunta delle distanze dal DME BNS sui punti significativi.

VOR-Y RWY 31

UPDATE del 3 Settembre 2018:

La variante AIRAC A8/18, in vigore dal 13 Settembre 2018, modifica la minima OCH per le categorie A e B per leggere 594 anziché 600.  

NDB RWY 31

UPDATE del 3 Settembre 2018:

La variante AIRAC A8/18, in vigore dal 13 Settembre 2018, corregge la descrizione della procedura di mancato avvicinamento che, in precedenza, prevedeva l’inserimento nel circuito d’attesa del VORTAC di Brindisi BRD.

Nella nuova versione, la procedura prevede, ovviamente, l’inserimento nella procedura d’attesa dell’ NDB di Brindisi BRD. 

 

RNAV (GNSS) RWY 31

1. Di nuova istituzione. Due IAF. Uno posto sul VORTAC BRD e che conduce all’atterraggio attraverso un “outbound leg” sui waypoint BR 501 e BR 502. Quindi, sulla rotta finale, IF su BR 503 e FAF su BR 504.

Un’altro posto sul punto NOGLU, che conduce all’atterraggio sulla rotta finale, attraverso l’IF BR 503 e il FAF BR 504.

Le holding sul VORTAC e su NOGLU sono stabilite secondo le performance di navigazione RNAV 1.

Revisione delle procedure strumentali di Brindisi

2. RNAV 1 anche la holding per il mancato avvicinamento sullo waypoint BR512 (flyover waypoint), raggiungibile proseguendo sulla rotta 314°. Ovviamente, flyover waypoint anche il Mapt (THR 31).

UPDATE del 3 Settembre 2018:

La variante AIRAC A8/18, in vigore dal 13 Settembre 2018, corregge la procedura come segue:

– aggiunta della nota “VOR/DME INDICATION NOT MANDATORY, PROVIDED ONLY AS ADDITIONAL INFORMATION”. Radiali e distanze DME vanno quindi intese come informazioni aggiuntive.  

– nella tabella descrittiva, il path terminator in corrispondenza della THR 31 era rimasto non definito. Viene ora letto come TF (Track to a Fix).

RNAV (GNSS) RWY 13

1. Di nuova istituzione. Anche qui, due IAF. Uno posto sul VORTAC BRD e che conduce all’atterraggio attraverso un “outbound leg” sui waypoint BR 506 e BR 507. Quindi, sulla rotta finale, IF su BR 508 e FAF su BR 509.

Un’altro posto sul punto GODUB, che conduce all’atterraggio sulla rotta finale, attraverso l’IF BR 508 e il FAF BR 509.

Le holding sul VORTAC e su GODUB sono stabilite secondo le performance di navigazione RNAV 1.

Revisione delle procedure strumentali di Brindisi

2. RNAV 1 anche la holding per il mancato avvicinamento sullo waypoint BR511 (flyover waypoint), raggiungibile sulla rotta 086°, con una virata a sinistra dopo il decollo. Ovviamente, flyover waypoint anche il Mapt (THR 13).

Revisione delle procedure strumentali di Brindisi

UPDATE del 3 Settembre 2018:

La variante AIRAC A8/18, in vigore dal 13 Settembre 2018, corregge la procedura come segue:

– aggiunta della nota “VOR/DME INDICATION NOT MANDATORY, PROVIDED ONLY AS ADDITIONAL INFORMATION”. Radiali e distanze DME vanno quindi intese come informazioni aggiuntive.  

– nella tabella descrittiva, il path terminator in corrispondenza della THR 13 era stato erroneamente pubblicato come “THR 31” ed era rimasto non definito. Deve essere letto come TF (Track to a Fix)

VOR RWY 13

UPDATE del 3 Settembre 2018:

La variante AIRAC A8/18, in vigore dal 13 Settembre 2018, modifica la Minimum Holding Altitude del circuito d’attesa previsto dalla procedura di mancato avvicinamento, che passa da 2000ft a 2500ft.

 

SID

Ecco il dettaglio delle principali modifiche apportate alle partenze strumentali standard:

SID RWY 31

1. Aggiunte, su tutti i punti significativi, le distanze DME dal nuovo apparato “BNS”.

2. Variato l’identificativo di tutte le SID (caratterizzate ora dalla lettera “T”).

3. Il tratto terminale della SID TROTA 5T si svolge ora sulla radiale 003 BRD VOR, anziché 004 BRD VOR.

Revisione delle procedure strumentali di Brindisi

4. Il tratto terminale della SID ABADI 5T si svolge ora sulla radiale 070 BRD VOR, anziché 071 BRD VOR.

5. L’ MCL sul punto ORSOM (per la ORSOM 5T) è cambiato in FL80 STEADY, anziché FL70.

Revisione delle procedure strumentali di Brindisi

SID RWY 13

1. Aggiunte, su tutti i punti significativi, le distanze DME dal nuovo apparato “BNS”.

2. Variata la numerazione di tutte le SID (mantenuta però la lettera identificativa “B”).

3. Il tratto terminale della SID TROTA 7B si svolge ora sulla radiale 003 BRD VOR, anziché 004 BRD VOR.

Revisione delle procedure strumentali di Brindisi

4. Il tratto terminale della SID ABADI 7B si svolge ora sulla radiale 070 BRD VOR, anziché 071 BRD VOR.

5. L’ MCL sul punto ORSOM (per la ORSOM 8B) è cambiato in FL80 STEADY, anziché FL70.

Revisione delle procedure strumentali di Brindisi

6. Per le SID ROBOT, FASAN, DOLON e ENOXA 7B, istituito un punto di MCA (5000ft steady) al termine della prima virata a destra dopo il VORTAC BRD, all’intersezione con la radiale 199 BRD.

SID RNAV 1 RWY 13/31

Di nuova istituzione.

Le partenze per pista 31 si basano su una sola SID, la XAPAT 5C, che prevede, dopo il decollo, il transito sul flyover waypoint BR 601, seguito da una virata a destra sulla rotta 124° fino a XAPAT.

Revisione delle procedure strumentali di Brindisi

Partenze per pista 13.

GOKEL 5T:

Dopo il decollo, transito sul flyover waypoint BRD VORTAC, quindi virata a sinistra sulla rotta 088° per raggiungere GOKEL attraverso XAPAT e BR 604.

TIGRA 5T:

Dopo il decollo, transito sul flyover waypoint BRD VORTAC, quindi virata a sinistra sulla rotta 088° seguita da una virata a destra su XAPAT per seguire la rotta 132° fino a TIGRA, attraverso i punti BR 602 e BR 603.

Revisione delle procedure strumentali di Brindisi

Su tutta la cartografia delle procedure, eliminata la rappresentazione delle aree regolamentate LI R88/A e LI R88/B e inserita quella relativa al nuovo poligono militare di Torre Cavallo (maggiori dettagli nel mio post).


La variante AIRAC A7/18, in vigore dal 16 Agosto 2018, ha recepito i contenuti del NOTAM A7925/17, cancellando la frequenza di Apulia APP/Radar 122.100 MHz dalle pagine AIP ad essa riferite.

UPDATE del 30 Ottobre 2018:

–  La variante AIRAC A10/18, in vigore dall’8 Novembre 2018, ha recepito i contenuti del NOTAM A4875/18, istituendo la nuova frequenza di Apulia APP/Radar 118.750 MHz.

 

Tagged , , , , , ,

Join the Conversation

Will not be published.